- Pubblicità -

Maggio e giugno sono le ultime due finestre della Fed per iniziare il taglio dei tassi prima della campagna elettorale per le elezioni Presidenziali

- Pubblicità -

Nonostante i rapporti IPC e IPP della scorsa settimana più caldi del previsto, i mercati finanziari stanno ancora anticipando che la Federal Reserve taglierà il tasso dei fondi federali tre volte nei prossimi 12 mesi.

Venerdì, i futures sui tassi sui fondi federali erano al 5,33%, mentre i futures a 12 mesi erano al 4,47%.

Questo spread di 86 punti base implica che gli investitori si aspettano almeno tre tagli di 25 punti base ciascuno entro marzo del prossimo anno.

Il 15 gennaio, lo spread era pari a 159 punti base, il che implicava sei tagli dei tassi. A quel punto, i mercati erano certamente fuori sincronia con il Riepilogo delle proiezioni economiche (SEP) del 13 dicembre 2023 pubblicato dal Federal Open Market Committee.

La proiezione mediana dei membri dei comitati e dei presidenti della Federal Bank per il tasso dei fondi federali rappresenta un calo dal 5,40% nel 2023 al 4,60% nel 2024.

Questo spread di 80 punti base implica che il FOMC prevede di effettuare tre tagli del tasso di 25 punti base ciascuno, non sei.

Consideriamo lo spread tra il tasso dei fondi federali e il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 2 anni come un’altra misura delle previsioni del mercato per la variazione del tasso dei fondi federali nei prossimi 12 mesi.

Quest’ultimo ha chiuso venerdì al 4,72%, il che implica due tagli dei tassi fino a marzo 2025.

Pertanto i mercati sono ora più in sintonia con le proiezioni del FOMC rispetto a quanto lo fossero a metà gennaio. Entrambi prevedono due o tre tagli, quest’anno o entro marzo 2025.

Come può influire la campagna elettorale per le elezioni Presidenziali?

Occorre in ogni caso considerare che questo è l’anno delle elezioni presidenziali. Quindi considera quanto segue: Il taglio dei tassi di interesse subito prima delle elezioni di novembre potrebbe essere ampiamente visto come un atto a favore dell’amministrazione Biden.

Il calendario elettorale potrebbe convincere alcuni funzionari della Fed a spingere per un taglio dei tassi alle riunioni del FOMC del 1° maggio o del 12 giugno, prima che si tengano le convention nazionali del partito a Milwaukee per i repubblicani dal 15 al 18 luglio e a Chicago per i democratici dal 19 agosto.

Se i dati sull’inflazione restassero ostinatamente al di sopra dell’obiettivo del 2,0% della Fed nei prossimi mesi, ciò potrebbe impedire alla Fed di tagliare i tassi prima delle convenzioni politiche estive.

Se così fosse, allora il comitato di politica monetaria non politica potrebbe rinviare la possibilità di prendere in considerazione i tagli dei tassi fino a dopo le elezioni presidenziali di novembre.

Questa sarebbe la cosa politicamente prudente da fare dal momento che la Fed valorizza la propria indipendenza al di sopra di ogni altra considerazione.

Ci sarà una riunione del FOMC che si concluderà il 7 novembre, subito dopo le elezioni. Questa potrebbe essere la prima decisione di taglio dei tassi di quest’anno. Il secondo taglio potrebbe essere annunciato il 18 dicembre, dopo l’ultima riunione dell’anno. Questo se tali tagli sono giustificati.

La statistica dice che, durante nove dei precedenti 17 quarti anni di mandato presidenziale, la Fed non ha ritenuto opportuno modificare il tasso dei fondi federali per un motivo o per l’altro che avrebbe potuto essere di natura politica.

Inoltre dal 1929, l’S&P 500 ha guadagnato in media il 6,2% durante il quarto anno delle elezioni presidenziali, (l’indice S&P 500 è cresciuto del 9,3% da inizio anno). Gli aumenti medi durante il primo, secondo e terzo anno sono stati del 6,7%, 3,3% e 14,0%.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

La FED continua a temporeggiare, ma i mercati azionari volano

- Pubblicità -

Soddisfa le tue aspirazioni finanziarie

Il Consulente Finanziario Indipendente che ti aiuta ad ottimizzare la tua vita finanziaria

Flavio Ferrara - Consulente Finanziario Indipendente
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Seguici su

- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -