- Pubblicità -

Mercati Finanziari: SP500, inizio di un nuovo impulso ribassista

- Pubblicità -

Nella nostra precedente analisi del 16 ottobre, avevamo evidenziato che l’indice SP500 si era portato a contatto con l’area pivot di medio termine posta tra 4370-4401, ma era stato respinto dopo aver formato un doppio top a 4385 ed ha quindi iniziato una nuova discesa. Come sempre si poteva avere una duplice interpretazione:

1) se la discesa avesse avuto le caratteristiche un movimento correttivo di 3 onde, allora si sarebbe formato un setup positivo che necessitava però il superamento di 4401 per far partire il vero e proprio movimento al rialzo.

2) Se ci fossimo trovati invece di fronte ad impulso ribassista di 5 onde, sarebbe stato molto probabile che il movimento al rialzo da 4230 a 4385, possa essere stata un’onda correttiva del ribasso precedente da 4607 a 4230 (i numeri sarebbero sufficienti perché avrebbe fatto un 41% di ritracciamento del ribasso, mentre la durata sembrerebbe non sufficiente). In questo caso il forte segnale ribassista arriverebbe dalla successiva rottura di 4200, aprendo una botola che prenderebbe in contropiede i fans del classico rally di fine anno. C’è un precedente importante in condizioni simili di mercato, ed è il ribasso dell’ultimo trimestre del 2018, anno in cui non ci fu alcun rally di fine anno.

Mr. Market, dopo un paio di giorni di sapiente distribuzione verso mani deboli e retailers rialzisti incalliti, ha preso dritta la via del ribasso, senza lasciare spazio o fiato alcuno.

Il movimento, per la forza che lo sta caratterizzando, sembra essere la prima onda di una più grande terza onda che avrebbe complessivamente come obiettivo l’area 3700-3750 dell’indice Sp500.

La conferma si avrebbe sotto 4180, cioè la fascia inferiore dell’area pivot che aveva ostacolato il ribasso ai primi di ottobre, e dove passa una trendline di medio lungo termine.

Gli indicatori di sentiment non sono ancora in un eccesso di pessimismo estremo e soprattutto non ci sono divergenze positive all’orizzonte, anzi gli indicatori tecnici settimanali stanno accelerando verso il basso.

Grafico giornaliero S&P 500
Grafico settimanale S&P 500

Mercati Finanziari: analisi di lungo termine

Invariata l’analisi del trend di lungo termine: Ripercorriamo l’andamento dell’indice SP500 dopo il minimo toccato a 3490 a metà ottobre 2022.

C’è stato un primo rally verso l’area 4100, seguito da un pullback correttivo a 3850 prima di Natale 2022.

Da quando abbiamo toccato il minimo del pullback di dicembre, il mercato si è ripreso in modo molto sovrapposto con strutture a 3 onde raggiungendo un nuovo massimo a 4600 dell’indice Sp500, con un movimento leading diagonal, terminato con un’onda C, che è durata da marzo a fine luglio.

Il top di luglio, in un quadro più ampio dovrebbe rappresentare la B wave di un ribasso pluriennale iniziato nel gennaio 2022.

Le prospettive di medio lungo termine dipendono dall’incognita se vedere se il mercato riesca disegnare chiaro declino di 5 onde per segnalare che un’onda C che punti ad andare ben al di sotto del minimo di ottobre 2022 a 3490 dell’indice SP500.

Per ora, l’unico modo per considerare il recente ribasso come l’inizio di un’onda C verso nuovi minimi in ciclo ribassista pluriennale iniziato a fine 2021, è che il ribasso stia prendendo forma come un leading diagonal.

In questo Leading Diagonal, ci dovremmo trovare nella terza onda della prima onda A ribassista di grado maggiore.

Tenendo conto che, normalmente, la terza onda in una diagonale principale di solito arriva all’estensione 1.236-1.382 delle onde i-ii, con target di 4165-4205 dell’indice, che è stato raggiunto ai primi di ottobre, con uno scarto inferiore all’1%.

Successivamente, se dovessimo poi vedere una rottura al di sotto del minimo toccato a 4230, questo indicherebbe che stiamo scendendo verso l’area 4000-4060 dell’indice SP500.

La soglia di non ritorno sarebbe alla fine la rottura del livello di 4000, che confermerebbe che è in atto il completamento del ciclo di ribasso pluriennale, iniziato a fine 2021.

Ricordiamo che ci stiamo avvicinando al quarto anno del ciclo Presidenziale negli U.S.A., che statisticamente è piuttosto negativo.

Grafico orario S&P 500

Analisi del trend di brevissimo termine: l’indice SP500 dopo aver raggiunto ai primi di ottobre il primo obiettivo al ribasso attorno a 4200 e aver dato vita ad una fase di rimbalzo di un paio di settimane, senza però superare l’area pivot tra 4375-4401, ha iniziato un nuovo violento impulso al ribasso e in 3 giorni ha perso tutto quello che aveva guadagnato in 2 settimane.

Pessimo segnale che indica una notevole forza del ribasso. L’inizio della settimana vede subito il test dei supporti di inizio ottobre ed è possibile un micro-rimbalzo, ma non è un’area di acquisto, perché la rottura di 4230 porterebbe ad un’ondata di vendite

Grafico settimanale Nasdaq

L’indice Nasdaq 100 ha anch’esso ripreso la discesa e punta al primo obiettivo naturale della correzione iniziata il 1° agosto, che è situato nell’area 13700-13900.

La figura grafica del rialzo delle due settimane precedenti era un semplice pullback. Molto importanti questa settimana i risultati di Microsoft, Alphabet, Meta e Intel.

Mercati Finanziari: sentiment, il pessimismo c’è, ma non ha ancora raggiunto livelli estremi

Indicatore Fear & Greed

L’indicatore composito di sentiment CNN Fear & Greed si posiziona sull’attuale livello di 26, poco variato rispetto al 28 della settimana scorsa.

Ricordiamo che nelle passate correzioni, l’indicatore CNN Far & Greed index era sempre sceso almeno a 20-25.

Sono ancora lontani i livelli di capitulation simili a quando l’indicatore di Sentiment era arrivato a 13 a metà di ottobre del 2022, al culmine del trend al ribasso dello scorso.

Indicatore put call ratio
VIX

All’interno dell’indicatore composito Fear & Greed, non si nota ancora un vero eccesso di pessimismo sulla put call ratio e che il VIX che non si era mai mosso verso l’alto, ha rotto i massimi degli ultimi sei mesi, segnalando che la speculazione ribassista è disposta a pagare una volatilità più alta sull’acquisto dei put.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Grafici forniti da TradingView. Visita il sito per accedere ad una serie di funzionalità avanzate, come il calendario economico.

Approfondimento

Mercati Azionari: SP500, fine del rimbalzo o inizio di un nuovo trend al rialzo?

- Pubblicità -

Soddisfa le tue aspirazioni finanziarie

Il Consulente Finanziario Indipendente che ti aiuta ad ottimizzare la tua vita finanziaria

Flavio Ferrara - Consulente Finanziario Indipendente
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Seguici su

- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -