- Pubblicità -

Previsioni materie prime: le conseguenze dello sciopero della potentissima United Auto Workers

- Pubblicità -

Le previsioni sulle materie prime stanno subendo un brusco ridimensionamento. La United Auto Workers minaccia di annunciare ulteriori scioperi contro i 3 produttori di Detroit Ford, GM e Stellantis, se non verranno compiuti “seri progressi” nelle trattative contrattuali entro venerdì a mezzogiorno, ha avvertito il presidente del sindacato Shawn Fain, poiché le parti rimangono lontane su diverse questioni.

È già passata una settimana da quando il sindacato ha annunciato scioperi mirati nelle fabbriche gestite da General Motors, Ford e Stellantis e mezzogiorno di venerdì 22 settembre è una nuova scadenza, lo spartiacque per un accordo o uno sciopero ad oltranza.

I lavoratori sono attualmente in sciopero nello stabilimento GM di Wentzville, Missouri; lo stabilimento Ford a Wayne, Michigan; e lo stabilimento di Stellantis a Toledo, Ohio.

Il presidente del sindacato U.A.W. Shawn Fain ha dichiarato che questa battaglia riguarda i lavoratori che si battono per la giustizia economica e sociale e ottengono la loro giusta quota.

Separatamente, il sindacato canadese Unifor ha prolungato di 24 ore le trattative con Ford per evitare uno sciopero dopo che il contratto tra l’azienda e il sindacato è scaduto martedì a mezzanotte.

Le richieste dell’Unifor ruotano attorno alle pensioni, agli aumenti salariali e al sostegno ai lavoratori durante la transizione ai veicoli elettrici.

Previsione materie prime: possibile ulteriore discesa dei prezzi dei metalli

Secondo il team di strategia patrimoniale globale di J.P. Morgan, il palladio e l’alluminio saranno le maggiori vittime del calo della domanda nel caso di uno sciopero prolungato a Detroit.

Grafico settimanale laminato acciaio

L’ultimo sciopero di GM nel 2019, aveva provocato un calo dei prezzi degli Hot Rolled Coil Steel di oltre il 15, mentre prezzi dell’alluminio erano scesi del 5% circa durante la durata dello sciopero del 2019.

Grafico settimanale alluminio

Anche i prezzi del rame, che gli americani chiamano Dr. Copper, per la sua capacità di anticipare i cicli economici, erano scesi del 5% nelle prime settimane dello sciopero, come anche i prezzi del palladio.

In questo momento, le scorte nei magazzini regolamentati dal London Metal Exchange continuano ad aumentare, evidenziando un aumento dell’offerta in un contesto di domanda debole.

Le scorte di rame del LME sono quasi triplicate da metà luglio a 149.600 tonnellate, il livello più alto da maggio 2022.

Grafico settimanale rame

Il settore automobilistico ha rappresentato finora un settore relativamente positivo per la domanda di metalli di base nordamericani per quest’anno.

Grafico settimanale palladio

Chiaramente molto dipenderà dalla durata degli scioperi, ma è chiaro che la domanda di alluminio e palladio sono quelle più vulnerabili.

Il palladio è in caduta libera dal marzo 2022 ed è sceso del 30% da inizio anno e ora viene scambiato vicino al minimo di 52 settimane.

L’alluminio è sceso del 7% nel corso del 2023.

Negli ultimi 2 anni c’è stato un radicale cambiamento nelle previsioni delle materie prime: 2021 si parlava di super ciclo delle Commodities, ma il trend degli ultimi 18 mesi ha sconfessato completamente questa previsione e la debolezza dei metalli rischia di durare ancora parecchio tempo.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Grafici forniti da TradingView. Visita il sito per accedere ad una serie di funzionalità avanzate, come il calendario economico.

Approfondimento

Il nuovo rialzo prezzi energia può spingere ad una recessione globale?

- Pubblicità -

Soddisfa le tue aspirazioni finanziarie

Il Consulente Finanziario Indipendente che ti aiuta ad ottimizzare la tua vita finanziaria

Flavio Ferrara - Consulente Finanziario Indipendente
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Seguici su

- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -