- Pubblicità -

Azioni H&M: la crescita può arrivare da Brasile e Cina

- Pubblicità -

Dopo la batosta del -4% del 15 settembre all’annuncio del fatturato, le azioni H&M hanno mostrato segni di ripresa dopo l’annuncio dei risultati operativi di ieri.

Hennes & Mauritz AB (STO:HM_B) è una società multinazionale svedese di vendita al dettaglio di abbigliamento. È rinomato per l’offerta di abbigliamento, calzature, accessori e cosmetici alla moda e convenienti.

I ricavi di H&M sono cresciuti a un CAGR del 7% negli ultimi 10 anni, con un solo periodo di crescita negativa (influenzato dalla pandemia).

H&M opera secondo un modello di fast fashion, che prevede la produzione e la distribuzione rapida di nuove collezioni di moda in risposta alle tendenze attuali.

Una competenza operativa chiave è l’investimento di H&M nel design e nella previsione delle tendenze per creare collezioni in linea con le tendenze della moda attuali e future.

La competizione nel settore fast fashion

Un rischio chiave per il modello di business è la capacità di rimanere interessante per i consumatori e finora H&M ha ottenuto buoni risultati, come evidenziato dalla crescita.

H&M deve affrontare la concorrenza di vari attori nel settore della vendita al dettaglio di moda, come Zara di Inditex, Uniqlo, Forever 21, Abercrombie & Fitch e Urban Outfitters.

La capacità di H&M è quella di essere in grado di adattarsi rapidamente ai cambiamenti delle tendenze della moda e di offrire prodotti di tendenza mantenendo un forte posizionamento competitivo.

L’attenzione di H&M sulla moda giovanile e teenager, in particolare, dovrebbe posizionare bene l’azienda a lungo termine, contribuendo al forte valore del marchio e allo sviluppo di prodotti per tutte le fasce d’età.

Le attuali condizioni economiche rappresentano problemi a breve termine per l’azienda.

L’espansione in America Latina e Cina

Fonte: H&M Investor Relations

L’espansione in America Latina prosegue e H&M sta pianificando di aprire il primo negozio H&M online in Brasile nel 2025.

Con una popolazione di oltre 210 milioni di abitanti e un forte apprezzamento per la moda, il mercato ha un potenziale considerevole.

Nel mese di settembre è stato lanciato con successo un flagship store H&M su JD.com, uno dei più grandi mercati cinesi per l’e-commerce, con oltre 300 milioni di utenti attivi.

Quest’autunno è in arrivo la nuova collezione H&M Studio Collection che è stata accolta molto bene di recente alla settimana della moda di Parigi.

L’edizione limitata sarà lanciata proprio oggi in negozi selezionati e online.

Cosa dicono gli indicatori fondamentali

Fonte: H&M Investor Relations

Malgrado il fatto che, con un lungo periodo di alta inflazione e tassi elevati, i consumatori stiano riducendo la spesa discrezionale per proteggere le proprie finanze.

Il fatturato netto del gruppo H&M in corone svedesi è aumentato dell’8% nei primi nove mesi dell’anno fiscale 2023, raggiungendo 173,4 mld di corone svedesi.

Questa crescita riflette l’espansione di scala del suo portafoglio, l’aumento degli sconti e la resilienza del suo modello di business.

Nelle valute locali, le vendite nette sono rimaste stabili rispetto all’anno precedente. L’utile lordo è aumentato a 87,24 mld di corone svedesi.

Ciò corrisponde ad un margine lordo del 50,3% in ribasso rispetto al 51,1 dello stesso periodo dell’anno scorso, malgrado il recupero del III trimestre, un fattore chiave per la ripresa delle azioni H&M.

L’utile operativo è aumentato a 10,2 mld di corone svedesi, corrispondente ad un margine operativo del 5,9%.

Il risultato al netto delle tasse è aumentato del 61% a 7,1 mld di corone svedesi, corrispondente a 4,39 milioni di corone svedesi per azione. Il flusso di cassa derivante dalle attività operative è aumentato a 24,7 mld di corone svedesi.

La liquidità finanziaria netta ammonta a 13.555 milioni di corone svedesi. La pressione sui margini rimane, ma si nota un leggero miglioramento nel III trimestre,

Può essere conveniente comprare azioni H&M in questo momento?

Ai prezzi correnti le azioni H&M quotano con un EV/Ebitda di 7,3 per i risultati attesi per l’anno fiscale 2024 e di 6,9 sul 2025, una valutazione accettabile in rapporto anche ai competitors.

Grafico settimanale H&M

Interessante il dividendo di 4,4% anche agli attuali livelli elevati dei tassi di interessi. Il rischio maggiore, oltre alla competizione, è dato dall’attuale fase di contrazione economica e dall’elevato livello del tasso di inflazione che erode il potere di acquisto dei consumatori.

H&M sta rispondendo a queste difficoltà con un cambiamento nel mix di marchi e da un aumento della spesa in S&A.

I margini probabilmente si normalizzeranno, come minimo, all’interno dell’attuale intervallo EBITDA-M del 7-12%.

La strategia dell’azienda di crescere in Brasile e Cina, paesi dove finora non era presente in modo organico, può rappresentare una spinta a far crescere il fatturato dall’attuale tasso del 6-8% annuo verso un ritorno alla doppia cifra.

Questo motivo, unito alla bassa valutazione ci fa ritenere che, a questi prezzi, possa essere conveniente acquistare azioni H&M.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Grafici forniti da TradingView. Visita il sito per accedere ad una serie di funzionalità avanzate, come il calendario economico.

Approfondimento

Le azioni Commerzbank prezzano il rallentamento economico in Germania?

- Pubblicità -

Soddisfa le tue aspirazioni finanziarie

Il Consulente Finanziario Indipendente che ti aiuta ad ottimizzare la tua vita finanziaria

Flavio Ferrara - Consulente Finanziario Indipendente
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Seguici su

- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -