- Pubblicità -

Le azioni Berkshire Hathaway iniziano a sentire l’odore di un altro affare

- Pubblicità -

La Berkshire Hathaway potrebbe essere in procinto di concludere un accordo con una banca regionale, sebbene non si possa essere certi al momento.

Ci sono due fattori che suggeriscono che qualcosa sta accadendo: i dati dei voli che mostrano un numero insolito di aerei diretti ad Omaha dalle città in cui hanno sede le banche regionali, e il fatto che il CEO del Berkshire Warren Buffett stava parlando con i membri dell’amministrazione Biden sulla crisi bancaria.

Non si può dire con certezza se Buffett stia negoziando un accordo con una banca regionale in difficoltà, ma ci sono similitudini tra la situazione attuale e quella del 2008-2009, quando Buffett salvò Goldman Sachs.

Mentre il problema allora erano le grandi banche, oggi sono le banche di medie dimensioni. Tuttavia, ci sono banche che negoziano al di sotto del valore contabile e avrebbero bisogno di più capitale, che Buffett potrebbe fornire.

Se Buffett dovesse salvare una banca regionale in difficoltà, sarebbe simile ai suoi vecchi investimenti di valore in stile Graham e le azioni Berkshire Hathaway (NYSE:BRK.A) potrebbero beneficiarne.

Potrebbe acquistare azioni privilegiate con un rendimento del 10%, che sarebbero sicure se la banca avesse accesso a qualche miliardo di dollari in più di capitale.

Se i tassi di interesse sono del 5% e le azioni privilegiate non maturano mai, l’investimento sarebbe redditizio.

Come sarebbe un affare?

Avendo stabilito che potrebbe verificarsi un accordo tra la Berkshire Hathaway e una banca regionale, bisogna chiedersi: “come sarebbe un accordo del genere?”

C’è una buona possibilità che, se una banca fosse davvero in difficoltà, Buffett cercherebbe una sorta di azione privilegiata ad alto rendimento, magari con un’opzione di conversione, piuttosto che azioni ordinarie.

Questo è ciò che Buffett ha acquistato quando ha salvato Goldman Sachs nel 2008.

È anche simile all’accordo che Buffett ha concluso con Bank of America (BAC) nel 2011: quell’accordo non era un salvataggio, ma Buffett ha convinto Brian Moynihan ad accettare con l’emissione di privilegi e warrant.

Impatto sulla valutazione delle azioni Berkshire Hathaway

Quale sarebbe l’impatto di un accordo di salvataggio bancario sulle finanze di Berkshire Hathaway?

Se l’accordo fosse strutturato come quello ipotetico di cui sopra, Berkshire otterrebbe soprattutto (potenzialmente) una numero considerevole di azioni ordinarie e warrant che verranno esercitati a un buon prezzo.

Se le azioni in cui Berkshire ha investito iniziassero ad apprezzarsi, ovviamente ci sarebbe anche una potenziale incremento del prezzo delle azioni Berkshire Hathaway.

Quindi, se Berkshire potesse salvare con successo una banca attraverso un investimento di azioni privilegiate e con warrant allegati, aumenterebbe il valore delle azioni Berkshire Hathaway.

Uno sviluppo interessante per le azioni Berkshire Hathaway

In conclusione, per gli azionisti della Berkshire Hathaway, dato il track record di Buffett con il settore finanziario, un accordo con una banca regionale sarebbe uno sviluppo positivo.

Non si può ancora dire con certezza se la First Republic Bank sarebbe abbastanza buona per far investire Berkshire, ma al momento ci sono molte banche che vorrebbero “essere aiutate” da Buffett.

Se anche solo una di loro potesse essere salvata con un’iniezione di denaro, allora la Berkshire potrebbe essere in grado di concludere un accordo e le azioni Berkshire Hathaway potrebbero beneficiarne nel medio termine, visto lo storico molto positivo.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Azioni Nike: i prezzi sono bassi e le valutazioni inferiori alla media storica

- Pubblicità -

Soddisfa le tue aspirazioni finanziarie

Il Consulente Finanziario Indipendente che ti aiuta ad ottimizzare la tua vita finanziaria

Flavio Ferrara - Consulente Finanziario Indipendente
Flavio Ferrara
Flavio Ferrara
Consulente Finanziario Indipendente (delibera numero 2046 del 25/10/2022 con matricola n. 631131). Da sempre interessato alla finanza, ha dedicato gli studi nell'analisi tecno-grafica e nell'analisi fondamentale dei Mercati Finanziari. Laureato in Scienze Economiche, ha frequentato diversi corsi di specializzazione tra i quali un Master in Corporate Finance e un corso in Value Investing. Spinto dagli studi e dalla specializzazione in Finanza, ha deciso di iscriversi all’esame OCF, superato con successo, e diventare un Consulente Finanziario Indipendente. La sua esperienza non solo teorica è a disposizione per assistere le persone nel raggiungimento dei loro obiettivi finanziari. Sostiene il concetto di una sana pianificazione finanziaria, in cui gli investitori ottengono rendimenti attraverso il valore creato nell’economia reale.

Seguici su

- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -