- Pubblicità -

Azioni Nvidia Corporation: la caduta degli Dei

- Pubblicità -

Le azioni Nvidia Corporation hanno avuto una volatilità fortissima nel corso degli ultimi mesi e hanno cessato di crescere nei due settori più importanti per il suo fatturato.

Il business del settore games che negli ultimi anni è stato il business in più rapida crescita per NVIDIA, ha avuto una brusca battuta di arresto, mentre il fatturato del data center non è praticamente aumentato rispetto al trimestre precedente.

Questi dati hanno provocato un crollo della azioni Nvidia Corporation (Nasdaq:NVDA) che avevano valutazioni troppo elevate e scontavano una crescita senza fine.

Nvidia finora aveva beneficiato della crescita del settore dei data center perché moltissime aziende hanno migrato i loro dati sul cloud, con la necessità di avere una quantità crescente di potenza di elaborazione richiesta sui loro server.

Gli ultimi dati non sono più così entusiasmanti.

Cosa dicono i fondamentali di bilancio?

Fonte: Nvidia Investor Relations
Fonte: Nvidia Investor Relations

I numeri spiegano molto bene perché le azioni Nvidia Corporation sono arrivate a perdere ad ottobre il 65% rispetto ai massimi del 2021.

Nel trimestre scorso la crescita di Nvidia ha subito una forte battuta di arresto in tutti i settori operativi, ad eccezione dell’Automotive, che però ha un peso relativo minore sul fatturato.

Nel settore dei Data Center I ricavi del secondo trimestre sono stati di 3,81 miliardi di dollari, in aumento del 61% rispetto a un anno fa e dell’1% rispetto al trimestre precedente, nel settore del gaming il crollo è stato verticale, con un fatturato del secondo trimestre di $ 2,04 miliardi, in calo del 33% rispetto a un anno fa e del 44% rispetto al trimestre precedente.

Nel settore professional visualization, i ricavi del secondo trimestre sono stati di 496 milioni di dollari, in calo del 4% rispetto a un anno fa e del 20% rispetto al trimestre precedente; invece, il settore Automotive ha registrato una forte crescita, con un fatturato del secondo trimestre di $ 220 milioni, in aumento del 45% rispetto a un anno fa e del 59% rispetto al trimestre precedente.

Come si vede dalla tabella riportata ad inizio di questo paragrafo, gli effetti del rallentamento del fatturato sono stati devastanti sulla redditività operativa e sull’utile netto del trimestre.

Può essere conveniente comprare azioni Nvidia Corporation in questo momento?

Dopo il crollo di più del 60% da gennaio al minimo di metà ottobre e il violento rimbalzo successivo, le azioni Nvidia Corporation vengono scambiate ancora a livelli di valutazione molto elevate, con un moltiplicatore di 12,7 volte in termini di EV/Sales sui risultati attesi per il 2024 e di 10,7 volte sui risultati attesi per il 2024.

Agli attuali prezzi di mercato le azioni Nvidia Corporation sono a quotate ancora con valutazioni troppo alte anche a livello di utile operative, perché l’EV/Ebitda sui risultati attesi per il FY 2024 è ancora a 50 volte, mentre quello per 2024 è a 30 volte.

Valutazioni decisamente troppo care, soprattutto dopo che la crescita sequenziale dei ricavi si è interrotta.

Per questi motivi non riteniamo ancora interessante investire in azioni Nvidia.

Intel, che sta uscendo con una nuova famiglia di GPU e malgrado questo quota sui minimi degli ultimi 10 anni, può costituire un serio pericolo per il dominio di Nvidia.

 Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Azioni Walmart: fondamentale la politica dei dividendi e buyback

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -