- Pubblicità -

Il fondo attivista Bluebell e il caso Solvay & Cie

- Pubblicità -
Le spiagge bianche, foto di Roberto Contini
Le spiagge bianche, foto di Roberto Contini

Il fondo attivista Bluebell Capital e Solvay & Cie hanno raggiunto ai primi di settembre un accorso per cui Solvay & Cie si impegna a ridurre gli scarichi in mare di residui di calcare, utilizzato per la produzione della soda nel suo stabilimento di Rosignano, in provincia di Livorno.

Solvay ha annunciato anche che è allo studio un nuovo processo globale per la produzione del carbonato di sodio, grazie al quale sarà in grado di ridurre le emissioni di CO2 e ridurre praticamente a zero lo scarico di residui entro il 2050.

Gli scarichi del gruppo belga sono all’origine delle note ‘Spiagge bianche’, i caraibi livornesi, spesso utilizzati negli spot pubblicitari ambientati in località esotiche.

Solvay & Cie investirà 15 milioni di euro nello stabilimento di Rosignano con l’obiettivo di ridurre il volume degli scarichi in mare del 20% entro il 2030 e del 40% entro il 2040, rispetto quanto stabilito dall’attuale normativa di legge.

Il fondo attivista Bluebell

Bluebell è nata nel 2014, come società di consulenza e i due partner Bivona e Taricco ex Morgan Stanley il primo ed ex JP Morgan l’altro, hanno lavorato per anni a mettere a punto dossier riguardanti società quotate mal gestite, che poi spingevano a porre modifiche alle loro attività.

Bluebell ha collaborato a lungo con Elliott il fondo americano di Paul Singer, con cui ingaggiarono la lunga battaglia su Ansaldo STS, scalata da Hitachi, fino a costringere Hitachi ad aumentare il prezzo dell’Opa.

Poi sempre con Elliott hanno messo alle corde TIM e costretto LVMH a rilanciare il prezzo di offerta nella scalata a Tiffany.

Può essere interessante acquistare azioni Solvay dopo l’accordo con il fondo attivista Bluebell?

Fonte: Solvay & Cie investor Relations
Fonte: Solvay & Cie investor Relations

Il Gruppo Solvay (Euronext Brussels: SOLB) è stato fondato in Belgio da Ernest Solvay nel 1863 e oggi ha una posizione di leadership a livello internazionale nel settore dei materiali avanzati e delle specialità chimiche.

Solvay & Cie è presente in 64 Paesi, con 110 siti produttivi e 20 centri ricerca. Solvay & Cie impiega circa 23.000 dipendenti in tutto il mondo e nel 2021 ha realizzato un fatturato di 10.1 miliardi di euro.

Fonte: Solvay & Cie investor Relations
Fonte: Solvay & Cie investor Relations

Il 18 luglio Solvay ha riportato profitti molto superiori alle stime degli analisti per il secondo trimestre 2022 e ha alzato le guidance.

Tutti e tre i settori, Materials, Solutions e Chemicals sono andati molto bene. È la seconda volta consecutiva che il management di Solvay alza le guidance sugli utili, un segno di forza del business.

La valutazione delle azioni Solvay è piuttosto interessante sotto vari parametri: quota solo 4 volte il reddito operativo, il rendimento lordo da dividendo è 4% e ha un livello di indebitamento molto basso (il debito netto è meno di una volta il reddito operativo, 0,74 per la precisione).

Sicuramente l’anno prossimo sarà un anno difficile x la chimica in generale x aumento dei costi e riduzione della domanda di prodotti, ma le azioni hanno già perso dal massimo di 116 al prezzo attuale di 85 euro.

Riteniamo quindi che in questo momento possa essere interessante cominciare ad acquistare azioni Solvay & Cie.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Obbligazionario USA: Don’t fight the Fed

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -