- Pubblicità -

Crollo Azioni MPS Dopo Approvazione Aumento Di Capitale

- Pubblicità -

L’approvazione da parte dell’assemblea degli azionisti dell’aumento di capitale di 2,5 miliardi di euro ha portato al crollo odierno delle azioni MPS. Le modalità con cui si procederà all’aumento non sono state rese note dalla banca, riservandosi di comunicare maggiori informazioni all’avvio della ricapitalizzazione. Lovaglio, CEO di MPS, si mostra ottimista sull’operazione, in quanto questa, secondo le sue parole, darà alla banca “una adeguata patrimonializzazione alla banca anche in un’ottica prospettica. Per noi la cosa migliore è concentrarci sui clienti e questa quota consente di andare in questa direzione.”

Crollo Azioni MPS: Ampio Consenso Per L’operazione

Il crollo delle azioni MPS non scoraggia il CEO della banca che si mostra ottimista circa un futuro migliore per l’istituto di credito. Nell’assemblea degli azionisti, l’aumento di capitale ha accolto il voto favorevole del 98% del capitale presente al voto. Il punto dell’ordine del giorno da approvare era “l’aumento di capitale a pagamento per un importo complessivo massimo di Euro 2,5 miliardi da eseguirsi in forma scindibile, mediante emissione di azioni ordinarie, aventi godimento regolare, da offrirsi in opzione agli Azionisti della Società, ai sensi dell’art. 2441 del Codice civile”.

Il 2 settembre c’è stato l’OK da parte della BCE per la procedura e le modifiche statutarie. Purtroppo il piano di risanamento di Lovaglio prevede di destinare l’1/3 dei 2,5 miliardi per l’uscita dei dipendenti, creando un risparmio nel 2023 pari a 270 milioni di euro. Non si esclude un’inclusione di Anima e Axor per rendere l’azionariato della banca più stabile.

Il crollo delle azioni MPS peggiora le previsioni degli azionisti

Gli analisti sulla società non sono per nulla contenti di quest’ulteriore ribasso, aumentando le nubi ribassiste si stanno facendo sempre più fitte. Il crollo delle azioni MPS di oggi ha avvicinato molto il prezzo di mercato al target medio degli addetti ai lavori, pari a € 0,33. Con una quotazione attuale di € 0,35, il ribasso potenziale ulteriore è del 5% circa. La maggior parte degli analisti raccomandano di tenere il titolo nel proprio portafoglio, attendendo gli esiti dell’aumento di capitale.

Il Crollo Delle Azioni MPS Continuerà? Attenzione Al Livello € 0,30

Il crollo iniziato a febbraio 2020 delle azioni MPS non vuole fermarsi, sulla scia delle difficoltà che l’istituto senese sta attraversando. Da un prezzo di chiusura di € 2,04 a febbraio il prezzo quota € 0,35, registrando una performance negativa dell’83%. Analizzato con time frame settimanale il prezzo è salito del 14%, rimbalzando su un livello storico mai toccato prima dalla banca, pari a € 0,3052. Una rottura settimanale di € 0,365 potrebbe dare una speranza che il titolo non proceda ulteriormente al ribasso, ma ciò dipende dall’avanzamento dei lavori per l’aumento di capitale.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Word2Invest su FacebookInstagramYouTube Twitch. Non esitate a condividere le vostre esperienze e/o opinioni commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dalla campanella o iscriviti al canale Telegram di Word2Invest.

Approfondimento

Azioni Fincantieri In Rialzo Oggi, Previsioni Prezzo Sopra I 0,50 Euro

- Pubblicità -
Angelo Papale
Angelo Papale
Analista finanziario per Word2invest con una rubrica su titoli quotati sulla borsa italiana, maggiormente aziende del comparto energetico, Dottore in Economia, Finanza e Mercati con Master in Corporate Finance.

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -