- Pubblicità -

Le azioni Novartis possono essere una buona difesa dal trend al ribasso?

- Pubblicità -

Le azioni Novartis possono essere una buona difesa dal trend al ribasso?

Novartis è un’azienda farmaceutica focalizzata in cinque aree terapeutiche principali (cardio-renale, immunologia, neuroscienze, tumori solidi ed ematologia) e dispone di differenti piattaforme tecnologiche (terapia genica, terapia cellulare, terapia con radioligandi, degradazione proteica mirata e xRNA).

Fonte: Novartis Investor Relations
Fonte: Novartis Investor Relations

L’attività di Novartis (NYSE:NVS) è anche ben diversificata a livello geografico nei principali mercati mondiali, fatto che la mette al riparo dai rischi di una radicale riforma del mercato USA (sempre temuta ad ogni cambio di Presidente, ma mai realizzata).

Per alimentare un’ulteriore crescita fino al 2030 e oltre, Novartis dispone di oltre 20 nuovi compounds con un significativo potenziale di vendita che potrebbero essere approvati entro il 2026.

In aprile Novartis ha annunciato una nuova struttura organizzativa per accelerare la crescita, rafforzare la pipeline e aumentare la produttività.

Le unità di business Farmaceutica e Oncologia vengono integrate in un’attività di farmaci innovativi con organizzazioni commerciali statunitensi e internazionali separate per aumentare l’attenzione, rafforzare la competitività e promuovere le sinergie.

Cosa dicono gli indicatori fondamentali di bilancio?

Fonte: Novartis Investor Relations
Fonte: Novartis Investor Relations

Le vendite nette nel primo trimestre 2022 sono state di USD 12,5 miliardi (+1%, +5% a cambi costanti), trainate da una crescita dei volumi di 11 punti percentuali, dall’erosione dei prezzi di 3 punti percentuali e dall’impatto negativo di 3 punti percentuali della concorrenza dei farmaci generici.

L’utile operativo è stato di 2,9 miliardi di dollari (+18%, +26% cc), principalmente a causa dell’aumento delle vendite, dell’aumento della produttività e delle minori svalutazioni, in parte compensato da maggiori investimenti in ricerca e sviluppo e M&S.

L’utile netto è stato di 2,2 miliardi di dollari (+8%, +15% cc), trainato principalmente da maggiori proventi operativi, in parte compensati dalla perdita di ricavi dovuti alla vendita della partecipazione in Roche.

Escludendo l’impatto dell’utile Roche, l’utile netto è cresciuto del +32%.

Il free cash flow è stato di 0,9 miliardi di USD (-42% USD), rispetto a 1,6 miliardi di USD nel trimestre dell’anno precedente, principalmente a causa della perdita del dividendo annuale di Roche (0,5 miliardi di USD dell’anno precedente).

Escludendo l’impatto del dividendo annuale Roche, il flusso di cassa libero è diminuito del -14%.

Le azioni Novartis sono tornate convenienti ai prezzi attuali?

Ai prezzi attuali le azioni Novartis quotano con un P/E di 19,4 sugli utili attesi per il 2022 e di 17 su quelli per il 2023.

Il target price medio degli analisti è di $ 104 con un potenziale di apprezzamento teorico del 29%.

Il dividend yield è del 4%, ancora interessante, malgrado la competizione dovuta al rialzo dei tassi sui titoli di stato a lungo termine.

Le azioni Novartis rimangono un interessante titolo difensivo, con valutazioni accettabili, che può ancora costituire una buona difesa rispetto al trend al ribasso e all’avanzare della recessione.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Le azioni Bank of America possono aver raggiunto il minimo?

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -