- Pubblicità -

Il prezzo delle azioni Gamestop potrà salire dopo lo split?

- Pubblicità -

A seguito dell’annuncio ufficiale del frazionamento azionario, le azioni GME sono aumentate del 9% nelle contrattazioni after-hours, per poi perdere quasi il 5% alla chiusura di venerdì 8 luglio.

È ampiamento noto che in linea teorica, un frazionamento azionario non aggiunge alcun valore fondamentale all’attività di un’azienda. I punti a favore di uno split sono soprattutto 2:

  1. Maggiore attrattività per gli investitori al dettaglio per i quali il prezzo originale delle azioni era troppo alto, in particolare diventa più facile l’accesso ai contratti di opzioni su Gamestop.
  2. Le azioni GameStop hanno uno short interest pari circa al 21% del flottante della società è in cortocircuito e lo split azionario, avendo un impatto psicologico, favorisce i rialzi a breve termine costringendo parte dello short a ricoprirsi perché ci sono margin calls, fenomeno che a sua volta tende ad alimentare il rialzo. Storicamente, dopo un annuncio di split, le azioni tendono a muoversi positivamente per un po’.

È passato un anno e mezzo da quando il fervore speculativo aveva spinto le azioni GameStop (NYSE:GME) ai livelli stratosferici di $ 480 nel gennaio 2021 e il prezzo agli attuali $ 128 si ridotto ad un quarto.

Ricordiamo che il prezzo delle azioni era schizzato alle stelle proprio per  una clamorosa disfatta degli short sellers.

Cosa dicono i fondamentali di bilancio?

Molto intelligentemente Gamestop aveva approfittato dei livelli altissimi raggiunti dal  prezzo delle sue azioni per completare due aumenti di capitale con offerta di azioni al pubblico per rafforzare il suo bilancio e il nuovo management ha messo in pratica una strategia necessari per spostare gradualmente GME in un importante attore di e-commerce.

Inoltre, la società era stata in grado di arrestare il trend discendente dei ricavi, anche se non è riuscita a passare Ebitda positive e ha bruciato metà del cash raccolto con gli aumenti di capitale.

Fonte: GME Investor Relation
Fonte: GME Investor Relation

Gli ultimi dati pubblicati il 9 giugno mostrano vendite nette in aumento a $ 1,378, rispetto a $ 1,277 miliardi nel primo trimestre 2021, grazie soprattutto alle vendite attribuibili a nuove prodotti commercializzati.

Il backlog era di 917,6 milioni di dollari, rispetto ai 570,9 milioni di dollari alla chiusura del primo trimestre del 2021, incremento dovuto al miglioramento dei livelli di scorte di merce per soddisfare l’aumento della domanda dei clienti e ridurre i problemi della catena di approvvigionamento.

Il cash a disposizione di Gamestop era di $ 1,035 miliardi.

Può essere interessante comprare azioni Gamestop in questo momento? Lo split può mettere nuovamente in difficoltà gli Hedge Fund che sono short?

A prezzi attuali Gamestop ha una capitalizzazione di mercato attuale di 7,3 miliardi di dollari.

Considerando i $ 1 miliardo di cash in bilancio (ne ha già bruciato altrettanto dopo gli aumenti di capitale) , il mercato valuta le azioni Gamestop con un EV/Sales di 1,2 volte.

La valutazione è decisamente rientrata rispetto agli eccessi del 2021, ma non è ancora giustificabile in base ai numeri di bilancio e alle stime degli analisti.

Infatti, il target price medio degli analisti a $ 70, 45% più basso dell’attuale prezzo di mercato delle azioni Gamestop.

Quando i prezzi delle azioni non sono ascrivibili a consolidati metodi di valutazione, il nostro parere è che è meglio astenersi da qualsiasi posizione long o short sul titolo, come avevamo già scritto quasi un anno fa nel nostro articolo dello 08/09/2021 https://www.word2invest.com/2021/09/quale-puo-essere-leffettivo-valore-delle-azioni-gamestop/.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

La discesa della quotazione delle azioni Tesla ha raggiunto valutazioni sostenibili?

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -