- Pubblicità -

Quali prospettive per le azioni Fedex dopo il ribasso degli ultimi mesi?

- Pubblicità -

Le azioni Fedex sono scese in anticipo rispetto al picco dell’indice Sp500 di gennaio 2022, perché rappresentano un’azienda considerata ‘early ciclical’ che anticipa i punti svolta dell’economia, sia pure in un contesto di crescita dovuto al grande sviluppo dell’E-Commerce.

FedEx (NYSE:FDX), che l’anno prossimo festeggerà i 50 anni dall’inizio della sua attività, è oggi uno dei più grandi corrieri espressi di pacchi al mondo, che gestisce 684 aeromobili, traccia 600 milioni di pacchi e serve oltre 220 paesi e territori.

Oltre a questo core business, l’azienda ha anche FedEx Office, che funge da hub della comunità per la produzione/spedizione di documenti e FedEx Logistics, che fornisce spedizioni globali.

Fonte: Fedex Investor Relation
Fonte: Fedex Investor Relation

Cosa dicono gli indicatori fondamentali di bilancio? Consigliano di investire in azioni Fedex?

Grazie al boom dello shopping online che è diventato una macro-tendenza a lungo termine, negli ultimi cinque anni, FedEx Corporation ha aumentato il fatturato di poco più del 50%, con un tasso di crescita annuale dell’ordine del 10%.

Il management ha saputo sfruttare anche una buona leva operativa e una sapiente riduzione dei costi, riuscendo a far salire EPS ed Ebitda a tassi ancora più alti.

Fonte: Fedex Investor Relation
Fonte: Fedex Investor Relation

Anche nell’ultimo trimestre chiusosi il 28 febbraio, malgrado il mese di gennaio fosse stato notevolmente influenzato dalla rapida diffusione della variante Omicron e dal suo effetto negativo sulle attività operative dell’azienda, Federal Express è stata capace di produrre un utile operativo rettificato del trimestre di 1,5 miliardi di dollari, in aumento del 37% anno su anno su base rettificata.

Molto buono il free cash flow che ha consentito a Federal Express di chiudere l’ultimo trimestre con 6,1 miliardi di dollari cash e confermare la guidance di 3 miliardi di dollari di free cash-flow rettificato per l’anno fiscale 2022, i cui risultati saranno resi noti alla fine della settimana.

La discesa dei prezzi ha riportato le azioni Federal Express a valutazioni più convenienti

La discesa degli ultimi mesi ha portato le azioni Federal Express  a valutazioni decisamente più contenute, perché ai prezzi correnti quotano con un P/E Forward di 10,5 e il titolo è a sconto di più del 25% rispetto al target price medio degli analisti di 289, tra l’altro già ripetutamente rivisto al ribasso rispetto ai livelli di $ 340 della fine dell’estate scorsa.

Ormai le azioni Federal Express hanno ampiamente assorbito il fatto che Amazon fa direttamente la spedizione dei suoi prodotti principali e abbia determinato una riduzione delle consegne tramite Federal Express.

Considerando il macro trend di incremento costante dello shopping online, si ritiene che a questi prezzi sia nuovamente interessante comprare azioni Federal Express.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Le azioni Accenture hanno raggiunto una valutazione corretta?

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -