- Pubblicità -

Cryptosmart, Primo Exchange In Italia Di Criptovalute

- Pubblicità -

Gli ideatori di Cryptosmart, società nata in Italia per lo scambio di criptovalute, parte da un’idea dei suoi ideatori Alessandro Frizzoni, Alessandro Ronchi, Claudio Baldassari, Massimo Zamporlini, Fabio Persichetti e Alice Ubaldi. L’obiettivo della società è quello di rendere più accessibile il mondo crittografico anche ai meno esperti. La società dà la possibilità anche ai piccolissimi investitori di accedere a questo mercato che, in fasi positive del mercato, ha dato tante soddisfazioni. Sul nuovo exchange italiano risalta all’occhio il token di Polkadot (DOT).

Quali Opportunità Cryptosmart Italia Offre Con Polkadot

Innanzitutto, Cryptosmart Italia permette di scambiare e di mettere in staking tante crypto, tra cui Polkadot. DOT è il token nativo della rete Polkadot, cioè una blockchain che viene utilizzata per far funzionare altre blockchain. DOT può essere messo in staking per ottenere un rendimento passivo e permette di partecipare alle decisioni di governance e aggiornamenti della rete. Le blockchain gestite da Polkadot sono essenzialmente due. La prima, detta Relay Chain, è quella principale dove sono inserite le transazioni di carattere permanente; La seconda si chiama Parachain e sono caratterizzate da un elevato livello di personalizzazione e possono contribuire al miglioramento della rete principale.

Lo scambio da parte di Cryptosmart Italia di Polkadot è la velocità e la privacy garantita sulle transazioni. Questo viene spiegato dal fatto che le Parachain non rendono pubbliche informazioni sensibili sulla rete pubblica ed il numero di transazioni elaborate può raggiungere anche la mastodontica cifra di 1 milione al secondo.

Polkadot Scambia Ai Livelli Del 2020, È Arrivato Il Bottom Della Quotazione

Dopo aver introdotto Cryptosmart Italia anche sul nostro sito, analizziamo l’andamento del prezzo di Polkadot. Dopo il massimo di $ 55,00 registrato a novembre 2021, la quotazione ha avviato un lungo percorso ribassista. Si pensava che il ribasso si fermasse a $ 15,4654, ma la rottura di quel livello ha spinto la quotazione verso i livelli del 2020, anno della sua nascita. Si è formata una zona di demand tra $ 6,75 e $ 2,90 e la tenuta di questo supporto risulta fondamentale per rivedere il rialzo sulla crypto. L’RSI è in zona di ipervenduto, ma il suo andamento è piatto. Ad un piccolo segnale di rialzo dell’RSI, si può ipotizzare un entrata sulla crypto, coniugata dal rimbalzo sulla zona di demand.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Word2Invest su FacebookInstagramYouTube Twitch. Non esitate a condividere le vostre esperienze e/o opinioni commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dalla campanella o iscriviti al canale Telegram di Word2Invest.

Approfondimento

Cardano, Continueranno Ad Insistere Le Previsioni Di Ribasso?

- Pubblicità -
Angelo Papale
Angelo Papale
Analista finanziario per Word2invest con una rubrica su titoli quotati sulla borsa italiana, maggiormente aziende del comparto energetico, Dottore in Economia, Finanza e Mercati con Master in Corporate Finance.

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -