- Pubblicità -

Crollo Yen, è il momento di comprare un Etf sul Giappone?

- Pubblicità -

Lo Yen ha subito un vero e proprio crollo nei confronti del dollaro, perdendo il 32% dal massimo del dicembre 2020 e il 12% dall’inizio del 2022.

Può essere un fattore per spingere ad acquisti di ETF sul Giappone?

Cerchiamo di analizzare cosa sta realmente accadendo. Venerdì scorso l’attesa del mercato era per un adeguamento della politica monetaria della BOJ e per questo motivo  lo yen è affondato  dopo che la stessa BOJ non ha modificato la propria politica monetaria in senso restrittivo, andando contro tendenza rispetto al resto delle Banche Centrali del mondo, PBOC a parte.

Lo Yen è sempre stato considerato il bene rifugio per eccellenza e soprattutto una valuta su cui posizionarsi in vista di una recessione, mentre dopo la caduta di venerdì si trova sul livello più basso rispetto al dollaro dal 1998.

Crollo Yen, cosa è successo nel concreto?

Lo yen ha perso il 2% rispetto al dollaro dopo che il governatore della BoJ Haruhiko Kuroda, non solo ha escluso una politica di inasprimento, ma addirittura ha affermato che la BOJ potrebbe anche allentare ulteriormente le condizioni di credito per cercare di evitare una recessione in Giappone, anche se questa mossa dovesse  minacciare l’economia giapponese.

Il rialzo dei tassi di interesse statunitensi ha determinato in tutto il mondo un rialzo i tassi di interesse sulla parte lunga della curva dei rendimenti e i futures sui JGB a 10 anni sono crollati anch’essi ai livelli che non si vedevano dal 2014, perché la speculazione sta  scommettendo che la BOJ sarà costretta a modificare la sua politica monetaria.

Per il momento invece la BOJ ha aumentato gli acquisti di obbligazioni per difendere il suo tetto dello 0,25%.

A supporto della decisione della BOJ c’è il fatto che l’inflazione in Giappone è molto più bassa rispetto ai Paesi occidentali e che l’economia è ancora fragile e ha bisogno di sostegno monetario.

Il Giappone dipende per larghissima parte dalle sue esportazioni e una parte sostanziale dei contratti di esportazione utilizza il dollaro USA come valuta di riferimento, per la precisione la quota del dollaro USA è al 49,5%, rispetto ad un del 37,3% dello Yen giapponese.

Nel breve periodo, l’impatto del deprezzamento dello yen andrà a beneficio degli esportatori giapponesi, non tanto con l’aumento dei volumi delle esportazioni, ma con l’aumento dei valori delle esportazioni dovuto all’aumento dei prezzi all’esportazione in termini di yen per volumi di esportazione stabili.

Finché l’inflazione importata non diventa un problema, la svalutazione dello Yen può dare un impulso agli utili delle grandi aziende e diventare un fattore positivo per il mercato azionario.

Può essere interessante in questo momento comprare un ETF sul Giappone?

Per un investitore denominato in euro, il forte ribasso dello Yen, combinato col ribasso del mercato azionario giapponese costituisce un ghiotta occasione di acquisto in un’ottica di medio termine.

In considerazione del livello minimo dello Yen di questi giorni, conviene acquistare un ETF direttamente in Yen come UBS MSCI Japan UCITS ETF (JPY) A-dis ISIN LU0136240974

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Primo ETF Su Bitcoin Ammesso Alla Negoziazione In Italia

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -