- Pubblicità -

Adobe è sicuramente un’azienda vincente, le azioni Adobe lo saranno ancora?

- Pubblicità -

Comprare azioni Adobe vuol dire compare un pezzo di uno dei leader del software più conosciuti in tutto il mondo, leader nel software per realizzare media digitali, un settore con $ 205 mld di  valore potenziale di mercato, con tassi di crescita annui saldamente in doppia cifra.

La società continua a crescere a ritmi decisamente sostenuti e mantiene un’elevata redditività di bilancio, proprio per il fatto di avere il prodotto benchmark con cui tutti gli eventuali concorrenti devono giocoforza confrontarsi.

Adobe azioni: cosa dicono gli indicatori fondamentali di bilancio?

La crescita di Adobe (Nasdaq:ADBE) negli ultimi tre anni ha visto è stata molto forte e i ricavi sono cresciuti del 20,8%. 

Ancora più impressionante è la crescita dell’EBITDA margin che è arrivato al 40,4% rispetto al 36% di tre anni fa.

Le attese degli analisti per i prossimi 5 anni indicano una crescita annua composta dei ricavi di 14,7% e di 15,1% dell’EBITDA rispetto allo stesso periodo.

Il software di Adobe rimane saldamente leader nel segmento dei media digitali e rappresenta più di 80% dei suoi ricavi nell’ultimo trimestre, mantenendo una crescita impressionante, che neanche le problematiche della chiusura delle attività in Russia e Bielorussia ha potuto scalfire.

Adobe ha avuto un ottimo Q1 2022, con fatturato trimestrali a livelli record di $ 4,26 miliardi (+ 17% anno su anno su base rettificata).

Molto forte la crescita sia in Creative Cloud che in Document Cloud,  che raggiungono complessivamente ricavi per $ 3,11 miliardi.

Può essere il momento giusto per comprare azioni Adobe dopo i recenti ribassi?

Le azioni Adobe sono rimaste coinvolte nel crollo del settore tecnologico, dovuto principalmente alle valutazioni troppo alte raggiunte in precedenza, le quali si sono ridimensionate in seguito al rialzo dei tassi di interesse da parte della FED.

Le azioni Adobe attualmente quotano ad un P/E di 370x per gli utili previsti per il 2022, ad EV/Sales di 10,4 x e un EV/EBITDA di 21x sulle stime previste per il 2022.

Il target price medio degli analisti è attorno a $ 554, con uno spazio di apprezzamento di poco inferiore al 40%.

È evidente che, malgrado i recenti ribassi, le azioni Adobe continuino ad avere una valutazione piuttosto elevata, anche se in misura minore a quanto è stato evidenziato nel precedente articolo di warning  di dicembre 2021: https://www.word2invest.com/2021/12/adobe-e-sicuramente-unazienda-vincente-le-azioni-adobe-lo-saranno-ancora/.

In considerazione della grande qualità dell’azienda, i prezzi ritornerebbero interessanti se si dovessero vedere valutazioni attorno 15 volte EV/EBITDA, cioè in linea con il tasso di crescita previsto per i prossimi 5 anni.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Frazionamento 10 per 1 delle azioni Shopify Inc

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -