- Pubblicità -

La caduta degli Dei: il crollo delle azioni Nvidia

- Pubblicità -

Le azioni Nvidia hanno deluso gli investitori negli ultimi mesi. Nvidia Corporation è una azienda leader nel settore dei semiconduttori opera nell’industria del Gaming, della Professional Visualization, nei Data Centers e nell’industria automobilistica.

Nvidia (Nasdaq:NVDA) ha 3 segmenti principali: Grafica e Computer & Networking e Intelligenza artificiale. Il segmento di Grafica comprende i GPU GeForce, il servizio GeForce NOW, la GPU quadro/Nvidia RTX per le workstation grafiche delle aziende, le vGPU (virtual graphics processing unite) software per cloud based visual e virtual computing.

La divisione Computer & Networking, invece, include piattaforme per la gestione dei grandi database, Computers ad elevata prestazione (HPC) e accelerated computing.

Le applicazioni e sistemi per l’intelligenza artificiale fanno capo soprattutto al settore automotive, dove tramite AI Cockpit,  si sviluppano  applicazioni di autonomous driving e le autonomous driving solutions. Le quote di ricavi per giochi e data center sono del 47% e del 36% del fatturato totale di Nvidia.

Le azioni Nvidia scendono, ma l’azienda è in continua crescita

Nvidia continua crescere nei due settori più important per il suo fatturato Il business del settore games è il business in più rapida crescita per NVIDIA (+ all’’85% nel 2021), mentre il fatturato del data center è aumentato del 35%.

Il settore del datacentre beneficia del sempre maggiore carico di lavoro di lavoro dovuto alle aziende che si spostano sul cloud e alla  quantità crescente di potenza di elaborazione richiesta ai server.

Il settore operativo dei data center di Nvidia avrebbe ottenuto un’ulteriore spinta se l’Antitrust avesse approvato l’acquisizione del produttore dei chip ARM L’operazione sembrava destinata a essere la più importante nel settore dei semiconduttori, ma aveva suscitato la preoccupazione di diversi clienti che dipendono per la produzione dei loro device dai chip di Arm, tra cui Microsoft.

L’operazione è saltata nel febbraio scorso dopo che le agenzie antitrust di Usa, Ue e Regno unito avevano posto dubbi sugli effetti che il deal avrebbe sulla competizione e sull’innovazione nel mercato dei semiconduttori.

Può essere  conveniente comprare azioni Nvidia dopo il crollo degli ultimi mesi?

Nel nostro articolo del 17/05/2021 https://www.word2invest.com/2021/11/puo-continuare-la-crescita-parabolica-delle-azioni-nvidia/  mettevamo in guardia sulle valutazioni eccessivamente elevate dopo la crescita parabolica dei prezzi.

Malgrado il crollo del 30%, ai prezzi correnti, le azioni Nvidia vengono  scambiate con moltiplicatore  12 volte in termini di EV/Sales sui risultati attesi per il 2023 e di 10 volte sui risultati attesi per il 2024.

Malgrado le prospettive di crescita del settore dei semiconduttori e di Nvidia nel medio lungo termine, agli attuali prezzi di mercato le azioni Nvidia sono a quotate ancora con valutazioni troppo alte perché l’EV/Ebitda sui risultati attesi per il 2023 è ancora a 26 volte, mentre quello per 2024 è a 20 volte.

Per questi motivi non riteniamo ancora interessante investire in azioni Nvidia. Tra l’altro la mancata fusion con Arms potrebbe portare alla perdita di quote di mercato nelle GPU dei server a favore di AMD e soprattutto di Intel, che sta uscendo con una nuova famiglia di GPU.

 Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Azioni Intuit: prezzi in discesa, utili in crescita

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -