- Pubblicità -

I prezzi delle commodities volano: è il momento di un ETF sul Brasile?

- Pubblicità -

Col recente forte rialzo del prezzo delle commodities, comprare un ETF sul Brasile può essere una buona idea?

L’economia del Brasile è uscita da una pesante recessione alla fine del 2021, grazie principalmente alla crescita dei prezzi delle materie prime, sia minerarie che agricole, elementi fondamentali dell’economia brasiliana.

Il prodotto interno lordo è cresciuto dello 0,5% nel periodo di ottobre-dicembre dopo aver avuto un declino nei due trimestri precedenti, portando ad una crescita complessiva del 4,6% dello scorso anno.

La più importante economia dell’America Latina era stata fortemente penalizzata nel 2020 a causa della pandemia Covid-19, mentre nel 2021 le aziende hanno potuto lavorare a pieni ritmi e l’accesso ai vaccini ha permesso ai brasiliani di tornare alle a stili di vita più simili a quelli pre-pandemia.

A cavallo tra il 2020-2021 l’industria e l’agricoltura brasiliane erano state danneggiate dai problemi nelle catene di approvvigionamento globali e dalla più grande crisi di siccità verificatasi in Brasile negli ultimi 100 anni.

Per il 2022 è prevista un’espansione del mercato del lavoro, aumento degli investimenti, un forte miglioramento del settore dei servizi.

A livello macro, tuttavia, va evidenziato che la crescita più forte del previsto a fine 2021 è stata concentrata in pochi settori, mentre c’è stata una contrazione in attività importanti.

Il rischio di aumenti dei costi determinati dalla questione dell’Est Europa, insieme a interruzioni della supply chains a livello globale e a una politica monetaria più restrittiva a livello nazionale, fanno ritenere che la crescita possa rallentare nei prossimi trimestri.

ETF Brasile: la situazione di uno dei paesi BRICS

Il governo brasiliano ha infatti tagliato le sue previsioni per la crescita del PIL nel 2022 all’1,5% dal 2,1% dal 21% del 2021, mentre le previsioni per il 2023 sono rimaste al 2,5%.

Ancora, guardando avanti, una serie di fattori da elevati costi di prestito e disoccupazione all’inflazione a due cifre si stanno trascinando sulle prospettive.

Ad ottobre 2022 il Brasile si terranno le elezioni Presidenziali e al momento i sondaggi mostrano il presidente Jair Bolsonaro  rincorrere il Front-Runner Luiz Inacio Lula da Silva.

La popolarità di Luiz Inacio Lula da Silva è in crescita, però Jair Bolsonaro è appoggiato anche dalle Chiese Evangeliche che stanno facendo un forte propaganda negativa su Luiz Inacio Lula da Silva.

Bolsonaro è sotto pressione anche perché la Corte penale internazionale dell’Aja ha confermato che la commissione brasiliana denominata CpiPandemia ha inviato una denuncia che accusa il presidente Jair Bolsonaro di crimini contro l’umanità, per la sua politica di mancato contenimento della pandemia e per la negazione dei vaccini contro il Covid.

Questo quadro politico molto polarizzato rischia di sfociare nella violenza delle bande contrapposte e le tensioni politiche possono danneggiare l’economia.

Può essere interessante investire in un ETF sul Brasile in questo momento?

Un Etf sul Brasile corrisponde praticamente ad una forte scommessa sulle materie prime minerarie, energetiche ed agricole.

Tuttavia, proprio per compensare l’enorme peso sull’indice MSCI Brazil delle società minerarie e petrolifere, tra i diversi ETF sul Brasile, è interessante valutare il Franklin FTSE Brazil UCITS ETF, ISIN IE00BHZRQY00, che replica L’indice FTSE Brazil 30/18 Capped, in cui più grande azienda nell’indice è limitata ad un massimo del 30 per cento della capitalizzazione dell’indice, mentre tutti gli altri componenti dell’indice ad un massimo del 18 per cento.

Un possibile rallentamento dell’economia mondiale non favorisce in questo momento l’acquisto di ETF sul Brasile, tanto più che i prezzi delle materie prime sono già su livelli altissimi.

Anche la situazione di probabili forti tensioni politiche , in vista delle elezioni Presidenziali di ottobre 2022, non rappresenta uno scenario favorevole per l’investimento in un ETF  sul Brasile.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Uno scenario di una nuova guerra fredda quali impatti potrebbe avere sull’ETF sul lusso?

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -