- Pubblicità -

Le azioni Snam Rete Gas beneficeranno della svolta Green?

- Pubblicità -

Le azioni Snam Rete Gas sono tra i tioli più amati dagli investitori per le caratteristiche di stabilità del business model e per il dividend yield.

In questi ultimi anni, Snam (MIL:SRG) ha apportato al suo business model importanti modifiche per stare al passo con la trasformazione in atto nel settore energetico.

Nel periodo 2021-2030 sono previsti fino a 23 miliardi di euro di opportunità di investimento in 3 aree di crescita: reti energetiche, stoccaggio di energia e progetti green.

Nell’ambito delle reti di energia ci saranno fino a €15 mld di investimento, di cui 12 mld nel trasporto di gas naturale e biometano e 3 mld nel trasporto di idrogeno.

Si va verso una infrastruttura “multi-commodity” in grado di trasportare, oltre al gas naturale nella fase di transizione, anche biometano, idrogeno e, dove necessario, anidride carbonica.

Sarà sviluppata progressivamente una rete dedicata all’idrogeno convertendo i gasdotti esistenti.

Nell’ambito dello stoccaggio ci saranno fino a €5 mld di investimento, di cui 3 mld nello stoccaggio di gas naturale e biometano e 2 mld in stoccaggio di energia (inclusi idrogeno, anidride carbonica, gas naturale e biometano).

Anche in questo caso ci sarà un’evoluzione verso un’azienda di stoccaggio “multi-commodity” (gas naturale, biometano, idrogeno, anidride carbonica) e che, a tendere, consenta anche soluzioni alternative  come l’impiego di batterie.

Nell’ambito dei progetti green ci saranno fino a €3 mld di investimento verso progetti più grandi di idrogeno, biometano e cattura dell’anidride carbonica in Italia e all’estero.

Snam Rete Gas intende anche essere uno dei protagonisti della Hydrogen Economy ( vedi il nostro recente articolo del 9/03/22 https://www.word2invest.com/2022/03/la-guerra-del-gas-puo-spingere-al-rialzo-gli-etf-legati-alla-produzione-di-idrogeno-e-alla-hydrogen-economy/)

L’utile netto è cresciuto del 7%, arrivando a 938milioni di euro nei primi nove mesi 2021, mentre il fatturato ha raggiunto i 2,33 mld di euro (+14,9% YoY).

Il margine operativo lordo (EBITDA) si è attestato a 1,71 mld di euro (+2,8%).

L’indebitamento finanziario netto è salito 13.806milioni di euro (+7,1%) per l’acquisizione della partecipazione in De Nora, e per la crescita degli investimenti, mentre è continuata l’ottimizzazione della gestione finanziaria, con un costo del debito medio inferiore all’1%

Può essere interessante comprare azioni Snam Rete Gas in questo momento?

Ai prezzi correnti le azioni Snam Rete Gas quotano ad un EV/Ebitda di 10,4 volte i risultati attesi per il 2022 e 9,97 quelli per il 2023, mentre il target price medio previsto dagli analisti è a 5,4, con un margine di apprezzamento del 5%.

Il dividend yield è al 5,4% con un premio di 370 basic point sul tasso del BTP a 10 anni.

In un’ottica di forte stabilità del business model, le azioni Snam Rete Gas sono sicuramente interessanti per il dividendo, ma è altrettanto vero che possono essere penalizzati da rialzi dei tassi sulla parte lunga della curva dei rendimenti che possano ridurre il premio del suo dividend yield rispetto ai tassi del BTP 10yr.

Un ulteriore rischio potrebbe arrivare in futuro da una riduzione del margine concesso dal Governo sul ritorno degli investimenti di Snam Rete Gas nel business regolato, da cui conseguirebbe un minore potenziale incremento delle tariffe.

Ai prezzi correnti il titolo sembra fairly valued e malgrado le caratteristiche di grande qualità, le azioni Snam Rete Gas non sembrano particolarmente interessanti in questo momento.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -