- Pubblicità -

Le azioni Intel possono salire malgrado il ribasso del settore tecnologico?

- Pubblicità -

Nel corso degli ultimi 12mesi le azioni Intel non hanno seguito il forte rialzo del Nasdaq 100, a causa delle perplessità degli investitori sia sulla carenza di semiconduttori, sia sull’evoluzione tecnologica dei prodotti Intel.

In questo contesto è interessante analizzare le ultime novità in casa Intel (NYSE:INTC), che ultimi anni Intel ha perso quote di mercato nelle CPU.

Per diversi anni, la quota di mercato di Intel è stata compresa tra il 75% e l’80% con un picco nel 2016 ma  da allora è in calo.

Sotto la guida del suo nuovo CEO, Pat Gelsinger, Intel sta cercando di muoversi in una nuova direzione, presentando diverse nuove architetture che alimenteranno la sua futura linea di prodotti.

La novità delle ultime settimane riguarda però il settore auto e in particolare i veicoli a guida autonoma.

Fonte: Intel Investor Relation
Fonte: Intel Investor Relation

Un catalyst estremamente importante per riportare fiducia nella qualità tecnologica di Intel è la quotazione di Mobileye.

Il 7 dicembre, Intel ha comunicato di voler quotare in borsa la società Israeliana Mobileye. Morgan Stanley stima che il valore di Mobileye sia “aumentato in modo sostanziale” da quando è stato acquistato per $ 15 miliardi nel 2017 e che possa valere al momento della quotazione circa 50 miliardi di dollari, un aumento di oltre tre volte in soli quattro anni.

Intel nel 2017 ha fatto un’acquisizione che si sta rivelando altamente strategica: Mobileye, un’azienda israeliana che ha come obiettivo rendere la guida autonoma alla portata di tutti.

Nel corso degli ultimi anni, l’investimento di Intel nella Silicon Wadi si è allargato con un importante centro di Research & Development, che con quasi 15000 dipendenti rappresenta il 2% del PIL Israeliano.

Mobileye grazie alla combinazione tra la tecnologia di mappatura in crowdsourcing e l’esperienza di Intel nella fotonica del silicio (inserimento di elementi laser passivi e attivi su un chip di silicio, consentendo un più veloce trasferimento dei dati, anche su distanze più lunghe) potrebbe diventare un player di tutto rispetto del settore.

Può essere interessante comprare Intel per partecipare allo spin-off di Mobileye?

Fonte: Intel Investor Relation
Fonte: Intel Investor Relation

Le azioni Intel sono chiaramente sottovalutate, tanto che con il metodo calcolo DCF si arriva ad un fair value conservativo di 73 dollari per Intel.

Prendendo il free cash-flow degli ultimi quattro trimestri, si arriva invece a numeri molto più eclatanti, con  un fair value di $ 94, rispetto ad un prezzo di mercato di $ 52.

Lo spin-off di Mobil Eye (di cui comunque Intel rimane azionista) è un catalyst molto importante. Fino ad ora il mercato non ha minimamente creduto al successo del piano di ristrutturazione che sta portando avanti il nuovo CEO.

Un piano di ristrutturazione così complesso tende a irrobustire l’offerta tecnologica di Intel, più che a compiacere gli investitori trimestre dopo trimestre.

Il risultato della nuova strategia di Intel sarà evidente entro i prossimi due anni e vedremo se Intel potrà tornare a numeri di crescita dei ricavi più rapidi sotto la guida di Gelsinger.

Se Intel riuscisse a farlo, il titolo potrebbe essere rivalutato a multipli decisamente più alti. Comprare adesso azioni Intel rappresenta una ragionata scommessa sull’esito positivo di questa ristrutturazione e lo spin-off di Mobil Eye sarà una prima interessante remunerazione per gli azionisti, oltre agli ottimi dividendi pagati dall’azienda.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Quotazione azioni Microsoft, come ha influito l’acquisto di Activision

- Pubblicità -
Roberto Contini
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking

Articoli correlati

- Affiliazione -
- Pubblicità -
- Affiliazione -

Ultimi articoli

- Pubblicità -
- Pubblicità -