- Pubblicità -spot_img

Le azioni Conagra possono dare un buon rendimento agli investitori?

- Pubblicità -

Conagra è un’azienda fortemente presente nei segmenti Grocery & Snacks, Refrigerati e Surgelati, International e Foodservice e le azioni Conagra hanno seguito l’andamento del settore Food, con una performance relativa negativa.

Il rapporto P/E si trova da mesi ai minimi pluriennali, abbastanza slegato dalla performance operativa dell’azienda che ha visto un’espansione dei margini operativi.

Le azioni Conagra (NYSE:CAG) hanno risentito del venir meno del mantra ‘Stay At Home’ che era stato senza dubbio positivo per l’azienda perché i consumi di prodotti come Grocery & Snacks e Refrigerati & Frozen avevano compensato il calo della crescita indotto da SARS-Cov2 nei segmenti dei servizi di ristorazione focalizzati sul consumo.

La ripresa economica ha generato inflazione importante per la prima volta dopo tanti anni e aziende con marchi leader come Conagra dovrebbero rappresentare una difesa contro l’inflazione, perché tendono ad avere più facilità ad aumentare i prezzi, come dimostrato dal suddetto aumento dei prezzi.

Fonte : Conagra Investor Relations
Fonte : Conagra Investor Relations

In termini operativi l’aumento dell’inflazione dei costi rimane un rischio per l’azienda, compresi i costi dei materiali e dei trasporti.

Nonostante questi rischi Conagra ha deliberato nel 2021 uno dei maggiori aumenti dei dividendi nell’ultimo decennio (+ 13,6%) e nel 2020 l’incremento era stato ancora maggiore (29,4%).

Questo dimostra una notevole fiducia nei suoi prodotti da parte del management.

Negli ultimi 5 anni le azioni Conagra hanno sottoperformato pesantemente l’indice composito settore Consumer Staples e ancora di più l’indice SP500.

Il punto di forza delle azioni Conagra è il buon reddito da dividendo (3,7% ai prezzi correnti), coperto da utili che garantiscono un flusso costante di dividendi negli anni, tanto che l’azienda ha sempre distribuito dividendi negli ultimi 32 anni.

Rimane invece un livello di indebitamento ancora importante: malgrado l’indebitamento netto sia sceso a $ 9 miliardi, con l’EBITDA stabile a $ 2,45 miliardi, la leva finanziaria  rimane di 3,7x rispetto all’EBITDA, abbastanza alta  anche in un settore a ricavi stabili come quello alimentare.

Fonte : Conagra Investor Relations
Fonte : Conagra Investor Relations

Con ricavi sostanzialmente flat, il punto focale per Conagra è proseguire nel processo di riduzione dell’indebitamento e continuare nell’estrema attenzione ai margini operativi per poter mantenere un Ebitda in lieve crescita.

Le azioni Conagra continuano ad essere scambiate ad un EV/Ebitda di circa 10,5 volte sui risultati previsti per il 2022, con un interessante  dividend yield del 3,55%, ma, nel valutare i risultati di questo e dei prossimi trimestri, gli investitori saranno attenti anche soprattutto a crescita organica e inflazione dei costi di input.

La valutazione degli analisti è abbastanza neutrale, con un target price medio di $ 37,19 e il titolo è in un trading range tra 32-37 da parecchi mesi perché sostanzialmente Conagra viene visto dagli investitori come un pure play in un settore difensivo, con una valutazione ragionevole e un buon dividend yield di 3,55%, mentre il mercato continua a guardare ai settori Growth e ai ciclici.

Le azioni Conagra, quindi, potrebbero risultare interessanti solo nel caso che il mercato ricominci a valutare rischi nella crescita e si sposti sui settori difensivi.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social attraverso i pulsati dedicati qui sotto e commenta per condividere le tue esperienze ed opinioni sull’argomento.

Per restare aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Word2Invest attiva le notifiche dalla campanella e iscriviti al canale Telegram di Word2Invest per ricevere breaking news e i principali appuntamenti del calendario economico.

Approfondimento

Azioni con dividendi interessanti

- Pubblicità -
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -