- Pubblicità -spot_img

Musk colpisce ancora: vende azioni per 1000 dollari ma le ricompra a 6

- Pubblicità -

Elon Musk, come promesso dopo il sondaggio su Twitter, ha venduto una quota delle azioni della sua partecipazione in Tesla. Peccato che abbia ricomprato circa la metà di quelle vendute a 6,2 dollari l’una.

In poche parole il CEO di Tesla Musk ha venduto 4,5 milioni di azioni per un totale di 5,5 miliardi di dollari in tre tranches (lunedì, martedì, e mercoledì). Contestualmente ha esercitato il suo diritto di stock options che consiste nel poter acquistare titoli ad un valore predefinito che esula dalle variazioni temporali. Questo gli ha permesso di acquistare 2,1 milioni di azioni al prezzo di 6,2 dollari l’una con un controvalore di 2,4 miliardi di dollari. Parliamo di un guadagno del 99,4% in base al valore attuale delle azioni.

Musk ha effettuato un vero e proprio doppio colpo giustificando la vendita col fatto che non riceva alcuno stipendio o bonus ed aveva necessità di adempiere alle pendenze fiscali maturate.

C’è da dire che un modus operandi del genere potrebbe essere tranquillamente associato all’aggiotaggio, un reato finanziario basato sull’utilizzo di informazioni riservate da usare a proprio vantaggio per ottenere un vantaggio economico a danno del mercato.

Cosa ne pensa la Sec?

La Sec, che rappresenta l’equivalente della nostra Consob, ha sempre tenuto d’occhio Musk data la sua forte influenza nello scuotere i mercati con il solo utilizzo di Twitter. Dal 2018, infatti, dopo il patteggiamento con la Sec con una multa da 20 milioni ogni nuovo tweet deve passare la verifica dell’ufficio legale di Tesla prima di ogni pubblicazione. Sembra che però la situazione stia sfuggendo nuovamente di mano.

Purtroppo la Consob americana non ha potuto fare nulla al riguardo poiché il patron di Tesla aveva rilasciato una documentazione finanziaria dove si evince l’inizio della vendita al 14 settembre, decisamente prima rispetto al risultato del sondaggio di Twitter.

Sicuramente la Sec non tarderà ad effettuare ulteriori analisi sul caso e a dare un giudizio in merito.

Per ulteriori approfondimenti sul tema:

https://www.word2invest.com/2021/11/tesla-cade-a-wall-street-e-perde-il-18-in-due-sedute/

- Pubblicità -
Simone Avallone
L’innovazione offre lo stimolo necessario per cogliere il continuo cambiamento del mondo odierno. Sono un forte sostenitore dell’innovazione digitale come driver di creazione del valore. Approccio ogni tematica sotto diversi punti di vista, abbattendo in questo modo le convinzioni limitanti. Laureato in Economia e Management curo la rubrica per Word2Invest su Fintech e Digital Transformation.
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -