Prospettive a medio termine delle azioni Wiit

- Pubblicità -

Quali sono le prospettive a medio termine delle azioni Wiit, società leader nel settore dei servizi di Hosted Private and Hybrid Cloud specializzata nell’outsourcing delle applicazioni critiche?

Wiit (MIL:WIIT) beneficia del trend secolare di outsourcing dei servizi IT, perché a livello corporate è sempre più forte la necessità di concentrare risorse ed energie sulle sole aree core business, affidando in outsourcing la gestione delle aree IT specialisti di settore.

Crescita fatturato, EBITDA e Margine Wiit
Crescita fatturato, EBITDA e Margine Wiit

Per i prossimi trimestri il management ha dato una guidance di crescita organica tra il 7-9%, grazie a un aumento della pipeline commerciale sulla scia di maggiori sforzi di marketing/pubblicità.

Wiit ha portato a termine due recenti acquisizioni in Germania e può beneficiare delle prospettive molto incoraggianti per il settore cloud globale, soprattutto in Europa.

La Germania in particolare ha un mercato del settore Cloud 4 volte più grande del mercato italiano, dove la penetrazione delle soluzioni di cloud ibrido sono ancora relativamente basse, circa un 25% contro un 20% in Italia.

La strategia di Wiit è quella di consolidare la sua posizione di leader di mercato attraverso anche piccole operazioni di M&A in Italia e all’estero.

Le azioni Wiit possono essere ancora un acquisto interessante dopo la forte crescita recente?

Wiit è un’azienda solida, con forte tasso di crescita e grazie alle ultime acquisizioni in Germania Wiit ha un obiettivo a 2 anni di raddoppiare la quota di fatturato all’estero e portarlo al 50%.

WIIT è anche ben posizionata in un mercato con forti prospettive di crescita, dovuta ad una evoluzione tecnologica dei servizi IT delle aziende da infrastrutture e servizi gestiti direttamente a quelli posizionati sul cloud.

A livello valutazioni però le azioni Witt sono già abbastanza care.

Le azioni Wiit sono salite del 24% negli ultimi 30 gg, del 95% a un anno e con on un EV/Ebitda Forward di 22 e un P/Sales Forward di 8 volte, scontano già in larga parte la crescita dell’azienda.

Il target price medio degli analisti è attorno a 23 euro, più basso dell’attuale quotazione di mercato, malgrado vi siano state alcune revisioni al rialzo, una più aggressiva con obiettivo a 30 euro.

In una situazione simile è necessario che l’azienda continui a battere sistematicamente le previsioni degli analisti per poter mantenere queste valutazioni.

Vista la qualità del business però, è da valutare un buy on weakness in caso di correzione del prezzo delle azioni.

Approfondimento

Azioni da mettere in portafoglio, investire in Eurotech?

- Pubblicità -
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking
- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -