Le azioni Cisco sono tornate sui massimi del 2019. Possono essere ancora interessanti?

- Pubblicità -

Le azioni Cisco dopo oltre due anni sono quasi riuscite a tornare sui massimi toccati l’ultima volta due anni fa. Riusciranno a tornare ai fasti di un tempo?

Cisco Systems (Nasdaq:CSCO) è una delle principali aziende globali che fornisce soluzioni IT, di rete e di sicurezza informatica. L’azienda è ben posizionata per raccogliere i frutti della forte domanda di soluzioni di sicurezza e di rete.

L’emergenza del coronavirus ha portato a un drastico aggiornamento dell’infrastruttura IT di tutte le aziende e a una crescita massiccia dei servizi online sicuri.

Webex, il software di videoconferenza di Cisco, è stata una delle soluzioni aziendali che ha avuto un’adozione diffusa da parte di aziende e istituti di istruzione.

Cisco ha registrato un fatturato trimestrale di $ 12,80 miliardi durante il terzo trimestre dell’esercizio 2021, rappresentando una crescita del 6,8% anno su anno, indicando un’ampia forza nei suoi principali segmenti di business. Inoltre, l’EPS trimestrale di Cisco è aumentato del 5,0% a $ 0,68 per azione.

Cisco ha cambiato la struttura dei suoi segmenti di reporting nel 2018 e ha diviso il suo flusso di entrate in cinque segmenti: piattaforme infrastrutturali, applicazioni, sicurezza, altri prodotti e servizi.

Come sono valutate le azioni Cisco Systems

La società ha aumentato il suo dividendo in ciascuno degli ultimi 11 anni e attualmente rende il 2,8% con un payout ratio del 46,1%.

Inoltre, Cisco ha costantemente aumentato il suo payout annuale, con tassi di crescita annui composti di 1 anno e 5 anni rispettivamente del 4,4% e del 12,2%.  Nonostante un leggero calo delle vendite nel 2020, gli utili di Cisco sono rimasti stabili e si prevede che cresceranno bene nel 2021 a $ 3,21 per azione (un aumento del 22%).

La società prevede che gli utili continueranno a crescere nel 2022 e nel 2023 a $ 3,42 per azione (crescita del 7%) e $ 3,60 per azione (crescita del 5%), rispettivamente.

Detto questo, il bilancio dell’azienda rimane solido con 24 miliardi di dollari di liquidità/investimenti a breve termine e il management sta producendo un solido ritorno sul capitale investito del 19,5%.

Cisco è scambiata a un premio rispetto alle sue medie storiche di P/Sales, P/BV ed EV/EBITDA ma a uno sconto rispetto alle sue medie storiche per P/E (il bilancio dell’azienda rimane solido con 24 miliardi di dollari di liquidità/investimenti a breve termine e il management sta producendo un solido ritorno sul capitale investito del 19,5%.

Anche la bassa volatilità storica delle azioni di Cisco, con una deviazione standard a 5 anni del 23,5% e una beta di 0,91, si aggiunge alla sua classifica di sicurezza relativamente alta. Nel breve termine il target medio degli analisti corrisponde al prezzo di mercato e sarà difficile da superare, ma per la qualità dell’azienda vale la pena di valutare un Buy On Weakness.

Approfondimento

Azioni Home Depot, una buona opportunità per il 2021?

- Pubblicità -
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking
- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -