Cosa ci possiamo aspettare dall’andamento delle azioni Apple?

- Pubblicità -

Che cosa ci possiamo aspettare dall’andamento delle azioni Apple dopo aver raggiunto nelle precedenti due settimane i massimi storici?

Apple (NasdaqGS:AAPL) spesso viene identificata con L’iPhone che costituisce ancora la maggior parte dei suoi ricavi, ma Apple offre ai suoi clienti una varietà di servizi come Apple Music, iCloud, Apple Care, Apple TV+, Apple Arcade, Apple Card e Apple Pay.

I prodotti di Apple utilizzano software e semiconduttori sviluppati internamente e Apple integra hardware, software e servizi. La società genera circa il 40% dei suoi ricavi negli USA, 60% a livello internazionale.

I ricavi di Apple sono aumentati del 150% dal 2011, passando da 108 miliardi di dollari a 274 miliardi di dollari.

Si prevede che l’EPS aumenti da $ 3,28 nel 2020 a $ 6,05 entro il 2024, il con un aumento di oltre l’80%. Il problema è che il prezzo delle azioni ha già valutato molto di questa crescita.

Negli ultimi 15 anni, il rapporto P/E medio era 16,4m e il rapporto P/Cash-flow era appena inferiore a 12.

Oggi, tutti questi multipli sono completamente fuori controllo: il P/E è 32 e il P/Cash -low è 24. Questo è in parte giustificato dal fatto che i multipli relativamente bassi avevano origine principalmente perché Apple era mono prodotto, mentre ora è diversificata tra iPhone, Cloud e servizi e sta aggiungendo sempre nuove fonti di ricavi: Apple Car, processore M1, servizi sanitari.

Quanto della crescita futura dell’andamento delle azioni Apple è già scontata nei prezzi?

Per mantenere queste valutazioni, Apple è condannata a crescere, cosa finora avvenuta regolarmente, senza passi falsi. Apple a partire dal secondo trimestre del 2017 ha sempre battuto le aspettative degli analisti.  

Recentemente ci sono stati rumors che l’ordine iniziale di iPhone di Apple per il 2022 sia aumentato del 20% rispetto ad inizio del 2021.

Ciò rappresenterebbe un incremento che iPhone non aveva più visto dal 2014-2015.

Sembra infatti che Apple abbia chiesto ai fornitori di costruire fino a 90 milioni di iPhone di prossima generazione quest’anno.

Il target price medio degli analisti è attorno a $157, poco sopra i livelli di mercato e tirando le somme la qualità degli utili Apple compensa gli alti livelli di valutazione, ma saranno necessari risultati veramente eccezionali per poter alzare l’asticella del prezzo obiettivo.

Approfondimento

Come comportarsi dopo il crollo delle azioni Tesla negli ultimi sei mesi?

- Pubblicità -
Roberto Contini
Operante nel settore investimenti da più di 30 anni, socio fondatore della Società Italiana di Analisi Tecnica, affiliata all’IFTA dal 1988, ha ricoperto ruoli da analista tecnico e fondamentale in Italia e all’estero ed è stato per 15 anni Responsabile Investimenti prima e successivamente Responsabile Area Advisory in Banca Intermobiliare d’Investimenti e Gestioni (BIM). Skills : Asset allocation, analisi tecnica e fondamentale, Macro View, stock picking
- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -