Word2InvestAzioniItaliaAzioni CNH, rialzo bomba dopo trattative con Faw

Azioni CNH, rialzo bomba dopo trattative con Faw

- Pubblicità -

Le azioni CNH (BIT:CNHI) hanno chiuso la giornata di ieri con un rialzo del 6,64% dopo la notizia riguardante la trattativa con il gruppo automobilistico cinese Faw. La trattativa riguarda la cessione dei bus e dei camion Iveco. La controllante di CNH Industrial, Exor della famiglia Agnelli, vuole rafforzare il suo business stradale nell’attuale panorama economico, caratterizzato anche dalla nascita di Stellantis, in cui Exor ha la maggior percentuale del capitale.

Fondamentali azioni CNH

Dagli ultimi risultati di bilancio, riportante una perdita di 942 milioni di euro, i fondamentali delle azioni CNH sono compromessi. Il P/E risulta negativo e pari a -31.7x rispetto alla media industriale del 23.2x. il P/BV segna un valore di 3.6x contro una media industriale di 1.5x. Il PEG non risulta misurabile in quanto il P/E è negativo.

Gli analisti vedono positivamente le prospettive di crescita della società. Prevedono una crescita degli utili del 65,6% contro una media industriale del 30,9% ed una crescita dei ricavi leggermente superiore all’industria, con valori pari rispettivamente a 7,6% e 7,4%.

La società versa in condizioni molto precarie. Il rapporto Debt/Equity risulta pari al 510,6%. Questo rapporto, anche se molto elevato, negli ultimi 5 anni si è ridotto partendo da un valore di 595%. I flussi di cassa operativi non garantiscono la copertura del debito e dei suoi costi, l’interest Coverage ratio risulta pari a 3.64x.

Analisi grafica azioni CNH

Grafico settimanale CNH Industrial

Dopo il crollo delle borse internazionali, le azioni CNH crollano dalla zona di prezzo a € 9,85 fino a toccare il minimo storico a € 4,785.

Il prezzo nei mesi successivi ha recuperato interamente la perdita, superando i livelli pre-covid. Da febbraio la tendenza risulta rialzista. Per poter pensare che ci sia una tendenza di lungo termine, si dovrebbe attendere il comportamento del prezzo nella fascia tra € 11,985 ed € 12,83, corrispondenti ai massimi assoluti registrati nel febbraio del 2018.

Approfondimenti

Azioni Banco BPM, tra rumors e realtà

- Pubblicità -
Angelo Papale
Angelo Papale
Analista finanziario per Word2invest con una rubrica su titoli quotati sulla borsa italiana, maggiormente aziende del comparto energetico, Dottore in Economia, Finanza e Mercati con Master in Corporate Finance.
- Pubblicità -

Ultimi articoli

Leggi anche i più popolari del momento

Word2Invest - research value