Le azioni Airbnb conquistano Wall Street

- Pubblicità -

Grande successo a Wall Street per le azioni Airbnb, l’azienda americana che gestisce la piattaforma omonima per gli affitti a breve termine di appartamenti privati e stanze.

Il debutto è stato clamoroso dove le quotazioni sono immediatamente schizzate a 146$, oltre il doppio dai 68$ decisi dalla società come base di partenza.

Ciò ha portato una capitalizzazione di oltre 100 mld di $, più del doppio dei suoi “competitors o sostituti”, le catene alberghiere (Hilton e Marriot ad esempio).

È stato inaspettato, comunque, questo gran successo per Airbnb (NasdaqGS:ABNB) visto che la pandemia ha portato la società in grossa perdita ma ciò non ha intaccato la fiducia degli investitori per un prospero lungo termine.

I fondamentali di una IPO

Gli economics per le azioni Airbnb si presentano discretamente, con alcune criticità createsi durante la pandemia che ha particolarmente colpito il settore del turismo.

La criticità più rilevante è il passaggio dal profitto alle perdite con una perdita marginale piuttosto rilevante, quasi il 30%. Ma la fine di questa pandemia gioverebbe di non poco gli affari dell’azienda.

Dal punto di vista della salute finanziaria, al momento gli asset di breve termine coprono i debiti finanziari di breve e lungo termine ma dal lato del Debt/Equity vi è il primo alert.

Infatti, la pandemia ha portato il rapporto a quasi il 100% e i miglioramenti probabilmente ci saranno solo alla fine di questo periodo.

Il punto di forza delle azioni Airbnb sono le prospettive di crescita, di gran lunga superiori rispetto al settore, con un miglioramento significativo del bilancio nel medio termine.

Prospettive di crescita Airbnb vs settore

Dal punto di vista degli indicatori di redditività al momento non vi sono grossi input visto che le azioni Airbnb sono state quotate nella giornata di ieri (10 dicembre 2020).

Conclusione

Come primo assaggio di quanto sia stato sorprendente il debutto in borsa delle azioni Airbnb si deve considerare che dal prezzo iniziare di 68$ il target era 135$.

Quasi il 100% e ampiamente superato con la chiusura delle quotazioni di ieri a 144,71$.

Nel breve termine probabilmente si assisterà ad un ritracciamento dopo l’euforia inziale, per poi riprendere la corsa al rialzo.

Seguiranno aggiornamenti.

Approfondimento

Comprare azioni USA, Immersion Corp lo sono?

- Pubblicità -
Flavio Ferrara
Educatore Finanziario AIEF 2021 (n°iscrizione 772). Da sempre interessato alla finanza, ha dedicato gli studi nell'analisi tecno-grafica e nell'analisi fondamentale dei Mercati Finanziari. Laureato in Scienze Economiche, ha frequentato diversi corsi di specializzazione tra i quali un Master in Corporate Finance e un corso in Value Investing.
- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -