Azioni quotate italiane da comprare per sfruttare la ripresa

- Pubblicità -

Si sta giungendo a fine anno, anno caratterizzato dalla pandemia da covid. È il momento di pensare quali azioni quotate italiane sono da comprare per poter sfruttare la ripresa, grazie ai vaccini che verranno somministrati alle popolazioni.

Openjobmetis S.p.A.

Ho inserito questa small cap tra le azioni italiane da comprare per una serie di motivi fondamentali.

Openjobmetis (BIT:OJM) opera come agenzia del lavoro sul territorio italiano ed offre i suoi servizi in vari settori: collocamento temporaneo e permanente del personale e formazione nel settore navale, industriale, sanitario e commercio al dettaglio su larga scala.

Il P/E si attesta su 13.9x contro la media settoriale del 29.1x. il P/BV è pari a 0.9x, mentre quello industriale si aggira su 2.4x mediamente. Il PEG è pari a 0.4x

Gli analisti prevedono una crescita degli utili del 35% contro il 21% della media industriale. La crescita dei ricavi è più contenuta, con un tasso positivo del 6% rispetto al 5,6% dell’industria.

La situazione finanziaria mostra un debt/equity del 19,4%, diminuito nel corso degli ultimi cinque anni dal 214%. I flussi di cassa operativi riescono a coprire i flussi derivanti dal debito e l’interest coverage ratio è pari a 30.3x. ha un dividend yield del 3,1% destinato a ridursi nei prossimi tre anni al 2,7%.

Mondo TV

Tra le azioni quotate italiane da comprare ho inserito Mondo TV (BIT:MTV) sempre una small cap operante nel settore audiovisivo, nello specifico produzione e sfruttamento di serie televisive animate.

Il P/E di Mondo TV è pari a 10.6x rispetto a 12.1 della media industriale. Il P/BV quota a 0.8x contro l’1.9x dell’industria di riferimento. Il PEG risulta pari a 0.4x.

Si prospetta una crescita degli utili del 27,8% rispetto al 54,9% dell’industria. La previsione sui ricavi vede per Mondo TV una crescita dell’11,6% contro il 5,8% dell’industria.

Il debt/equity si attesta al 17,3%. Nel corso del 2018 il medesimo rapporto era del 6% circa poi aumentato per via di una riduzione dell’equity da € 105,81 milioni a € 64,52 milioni. I flussi di cassa operativi sono in grado di sostenere il debito ed i suoi costi e l’interest coverage ratio è pari a 24.4x.

Mondo TV ha stipulato con la Universal Communication Company, principale distributore russo. L’accordo prevede la distribuzione in Russia, Bielorussia, Moldova, Georgia, Armenia, Azerbaijan, Turkmenistan, Uzbekistan, Tajikistan, Kazakhstan, Kyrgyzstan, Ucraina, Lituania, Lettonia ed Estonia di tutte le serie licenziate nelle stesse, in particolare le tre stagioni di Sissi. L’accordo avrà durata fino al 2025.

Approfondimento

Prezzo delle azioni Ferrari dopo dimissioni AD

- Pubblicità -
Angelo Papale
Analista finanziario per Word2invest con una rubrica su titoli quotati sulla borsa italiana, maggiormente aziende del comparto energetico, Dottore in Economia, Finanza e Mercati con Master in Corporate Finance.
- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -