Word2InvestAzioniWall StreetVaccino Covid, in corsa anche il titolo healthcare Pfizer

Vaccino Covid, in corsa anche il titolo healthcare Pfizer

- Pubblicità -

Il titolo healthcare Pfizer è in corsa al vaccino Covid, in collaborazione con la biotech tedesca BioNTech.

Hanno annunciato di aver iniziato a somministrare, negli USA, le prime dosi di vaccino a base di RNA ai volontari.

La Pfizer (NYSE:PFE)è la più grande società farmaceutica al mondo, presente in numerose aree terapeutiche: medicina interna, metabolismo cardiovascolare, oncologia e trattamento del dolore.
Da molti anni, la società ha iniziato ad acquisire aziende farmaceutiche per una strategia volta a conquistare e mantenere quote del sempre più competitivo mercato farmaceutico.

Uno sguardo agli ottimi fondamentali

Il titolo healthcare Pfizer presenta delle ottime prospettive per una strategia di investimento, sia grazie agli ottimi fondamentali e sia per la corsa al vaccino Covid.

Con una sottovalutazione di quasi il 101%, dato dal fair value a 76,18€ e dal prezzo attuale a 37,92$, le azioni Pfizer sono tra le più convenienti considerando il blasone e la dimensione della società.

A supporto della sottovalutazione si evidenzia il valore inferiore rispetto al settore dato dall’indicatore del P/E ratio: 13.3x vs 19.6x.

Il dato più incoraggiante proviene dalla crescita prevista dell’EPS che, dopo un deciso ribasso per fine anno, vedrà aumentare del 20,24% l’anno, passando da 1,988$ a 4$.

Volgendo lo sguardo al passato, è ben evidente che la società ha mantenuto e rafforzato la propria posizione leader, e tutto ciò si è naturalmente riflesso in una crescita degli utili superiore rispetto al settore negli ultimi 5 anni, migliorando inoltre il margine di profitto nell’ultimo anno, portato dal 21,3% al 31,2%.

Occorre fare attenzione l’aspetto finanziario, da monitorare.

Complessivamente la società non presenta grosse criticità, ma negli ultimi 5 anni (causa la strategica volontà di acquisire società per mantenere quote di mercato) il Debt to Equity è passato dal 53,3% al 78%.
Al momento comunque il debito è ben coperto dal flusso di cassa operativo.

Infine, per l’investitore che predilige puntare su azioni con un buon dividendo, il titolo healthcare Pfizer ha le giuste caratteristiche. Infatti, presenta un dividend yield del 4%, superiore rispetto la media del settore (2,8%). Inoltre, si prevede un aumento di esso attestandosi al 4,2% nei prossimi 3 anni.

Analisi grafica e previsioni

Il titolo, che ha chiuso la seduta di ieri 14 maggio a quota 37,92$, da ottobre 2019 è in una tendenza ribassista di medio periodo che a detta di numerosi analisti, sta avendo fine.

Difatti, è ben evidente la volontà del prezzo di testare la trendline ribassista e della relativa inversione rialzista.

Inversione che avrà inizio non solo con la rottura della trendline ribassista ma anche con una chiusura settimanale superiore a 40,51$.

Per i prossimi 12 mesi gli analisti stimano un apprezzamento del prezzo del 39,8%, a quota 53$.

Approfondimento

Opportunità di acquisto per il titolo Google?

- Pubblicità -
Flavio Ferrara
Flavio Ferrara
Educatore Finanziario AIEF 2021 (n°iscrizione 772). Da sempre interessato alla finanza, ha dedicato gli studi nell'analisi tecno-grafica e nell'analisi fondamentale dei Mercati Finanziari. Laureato in Scienze Economiche, ha frequentato diversi corsi di specializzazione tra i quali un Master in Corporate Finance e un corso in Value Investing.
- Pubblicità -

Ultimi articoli

Leggi anche i più popolari del momento

Word2Invest - research value