Sterlina dollaro americano in caduta libera, i possibili sviluppi.

- Pubblicità -

Settimane molto complicate per una delle valute cosiddette majors, Sterlina dollaro americano (GBPUSD) che ha formato il minimo storico; quali sviluppi per il futuro?

Dal fronte della sterlina, dopo la Brexit avvenuta a fine gennaio, ora il premier Boris Johnson deve affrontare la tempesta Coronavirus che ha già messo in difficoltà la Gran Bretagna e il futuro sembra molto cupo.

Per quanto riguarda invece sul fronte del dollaro americano, la FED ha deciso qualche giorno fa di acquistare quantità illimitate di treasuriers e Abs (asset back securities). In sostanza, la FED comprerà circa 125 mld di $ al giorno per sostenere i mercati.

Le news macroeconomiche di questa settimana

Sterlina

  • Indice PMI oggi alle 10.30: dati al di sotto delle attese, 37.1 vs 53.
  • IPC annuale (indici dei prezzi al consumo) mercoledì 25 marzo alle 10.30.
  • Vendite al dettaglio giovedì 26 marzo alle 10.30.
  • Decisione sul tasso di interesse alle 13.00 e verbale dell’incontro.

Dollaro americano

  • Scorte di petrolio greggio mercoledì 25 marzo alle 15.30.
  • PIL trimestrale giovedì 26 marzo alle 13.30

Sterlina dollaro americano in caduta libera, i possibili sviluppi.

Dopo la decisione della FED, probabilmente assisteremo ad un allentamento della tensione nel mercato valutario, vitale in questo periodo al fine di non perdere la credibilità e generare il caos generale.

Ci si aspetta altri periodi di grande tensione, soprattutto in virtù dei dati macro che usciranno in queste settimane, occorre rimanere vigili.

Sviluppi di GBPUSD secondo la teoria delle Onde di Elliott.

Dopo due settimane estremamente negative in cui il prezzo ha decisamente rotto al ribasso l’area di supporto tra 1.2770/1.2990, è senza ombra di dubbio iniziato l’Onda 3 Primaria (Target a 1.1224) e continuazione del Ciclo III ribassista.

Il grafico seguente evidenza ancor di più il crollo di GBPUSD e probabilmente questa settimana il prezzo potrebbe subire una correzione di breve periodo tra 1.2306/1.2517.

Nel momento in cui la correzione avrà fine, è più che una possibilità entrare a favore della tendenza ribassista, il cui target dell’intero Ciclo III è a 0.9602.

Approfondimenti

Un titolo azionario solido che si è difeso bene nonostante il Coronavirus

- Pubblicità -
Flavio Ferrara
Educatore Finanziario AIEF 2021 (n°iscrizione 772). Da sempre interessato alla finanza, ha dedicato gli studi nell'analisi tecno-grafica e nell'analisi fondamentale dei Mercati Finanziari. Laureato in Scienze Economiche, ha frequentato diversi corsi di specializzazione tra i quali un Master in Corporate Finance e un corso in Value Investing.
- Pubblicità -

Ultimi articoli

- Pubblicità -