Word2InvestAzioniWall StreetComprare sui minimi storici un titolo del settore auto?

Comprare sui minimi storici un titolo del settore auto?

- Pubblicità -

Dopo il crollo del 41,64% nelle ultime settimane, comprare sui minimi storici General Motors (NYSE:GM) potrebbe significare nel lungo periodo un’opportunità di guadagno superiore al 100%.

Considerato il più grande produttore americano GM ha attraversato un lungo periodo di crisi, andato in bancarotta nel 2009, è passato sotto la direzione del Governo degli Stati Uniti, riuscendo a salvarla dopo un investimento di quasi 50 mld di $.

Dopo le forzate cessioni di alcuni marchi tra cui Opel e SAAB, potrebbe tornare di nuovo in auge e predominante nel mercato.

Comprare sui minimi storici GM, i fondamentali.

Il Gruppo automobilistico presenta da una parte una situazione finanziaria e una previsione di crescita non particolarmente solida, ma al tempo stesso presenta diverse situazioni dove si potrebbe trarne vantaggio.

I punti deboli

Primo punto debole fondamentale è la situazione societaria dal punto di vista finanziario.
Difatti, la situazione della Posizione Finanziaria Netta (PFN) non è entusiasmante, con asset di breve termine che non coprono i debiti finanziari di breve e di lungo termine.

Per quanto riguarda l’indebitamento netto, la società presenta un Debt to Equity particolarmente elevato, 224,2%. Occorre monitorare quest’aspetto.

Altro punto debole è la previsione di crescita non entusiasmante rispetto il settore, sia per quanto riguarda il fatturato (0,6% vs 11,2%) e sia per quanto riguarda l’utile netto (3,5% vs 34%).

I punti di forza

Il primo punto di forza è il valore mostrato dall’indicatore di redditività P/E ratio, di molto inferiore rispetto alla media del settore: 4.6x vs 11.5x.
Valore complementare all’indicatore Prezzo/Utili, è il prezzo obiettivo dato dal fair value rispetto alla quotazione attuale. Infatti, con un prezzo attuale a 21,38$ e un prezzo obiettivo a 53,94$, siamo di fronte a una sottovalutazione del 152,3%.

Altro punto di forza per il titolo azionario è il proprio dividend yield, tra i più alti del settore, ma dato anche la situazione attuale mondiale quest’aspetto occorre meglio monitorarlo.

Comunque, il titolo azionario GM conta un dividendo del 7,1% rispetto al solo 4,1%. Gli analisti stimano una diminuzione di esso attestandosi nel 2021 al 6% ma si prospetta già l’anno successivo un aumento.

Comprare sui minimi storici un titolo del settore auto, analisi e previsioni.

Il titolo, che ha chiuso la settimana a quota 21,38$, in rialzo del 17,86%, ha risentito della forte area di supporto 18,72/20,13$. Può essere un indizio di un inizio di forti rialzi.

A supporto della tesi rialzista, 14 analisti su 18 di Wall Street danno una raccomandazione BUY sul titolo e stimano un apprezzamento per i prossimi 12 mesi minimo del 73,2%.

Due gli obiettivi di lungo termine stimati dagli analisti sul suddetto titolo:
a) il primo a 37$ entro i prossimi 12 mesi
b) il secondo a 59$ entro i successivi 12.

Approfondimento

Dividendo in crescita per un colosso del tabacco

- Pubblicità -
Flavio Ferrara
Educatore Finanziario AIEF 2021 (n°iscrizione 772). Da sempre interessato alla finanza, ha dedicato gli studi nell'analisi tecno-grafica e nell'analisi fondamentale dei Mercati Finanziari. Laureato in Scienze Economiche, ha frequentato diversi corsi di specializzazione tra i quali un Master in Corporate Finance e un corso in Value Investing.
- Pubblicità -

Ultimi articoli

Word2Invest - research value